Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

E’ ANCORA nella sua Mestre, Mauro Pinton, in attesa di scendere a Rimini lunedì per l’inizio della preparazione con i Crabs. E’ in relax, il 23enne play, anche se le vacanze – quelle vere – le ha spese in Puglia. Sì, perché a casa lavora almeno un’ora e mezza al giorno, il regista veneto, che segue scrupolosamente il programma confezionatogli da Marzio Balducci, il preparatore atletico della Coopsette. Un Pinton che quest’anno avrà più opportunità per mettersi in mostra, poiché sul perimetro, con un baby a completare la rosa, ci saranno 5 giocatori per 3 ruoli: gli americani Goss e McCray, due ‘rookie’ nel campionato italiano, capitan Scarone, Gurini, altro debuttante in Legadue, e ‘Maurino’, appunto. «C’è una possibilità in più per me e non voglio farmela scappare, assolutamente – dice –. Gli stimoli sono forti, vorrei continuare un personale processo di crescita. Devo avere più personalità in campo, così per regalare una maggiore sicurezza ai miei compagni. E accantonare le paure», aggiunge Pinton, che si appresta a vivere la sua terza stagione con il granchio stilizzato sulla canotta. All’esordio impiegò alcuni mesi per acquisire una certa qual dimistichezza, per lasciarsi definitivamente alle spalle un anno di inattività dovuto a un intervento chirurgico alle anche. E nello scorso campionato, pur facendo vedere buone cose, si ritrovò a sua volta risucchiato nel momento negativo della squadra, quando German Scarone era fermo ai box. Quella che è ormai alle porte, dunque, può essere davvero l’annata della svolta per lui.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.