Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

LA ‘MAGRA’ di Masnago non rappresenta comunque il minimo punteggio in assoluto nella storia dei Crabs tra serie A e Legadue (o A1 e A2 come si diceva fino a qualche tempo fa). Da quel lontano ’78 una sola volta Rimini fece peggio. Il record (?) risale al 7 dicembre ’97, quando sulle tavole del Flaminio l’allora Pepsi di Piero Bucchi si arenò a 46 contro la corazzata Kinder di Ettore Messina, che ne mise invece a referto 74. E a Bologna, nel ritorno, riminesi ancora a dieta stretta contro le Vu nere (74-48 il finale per i felsinei). Questi due incontri, più quello di domenica a Varese, rappresentano le uniche tre esibizioni in cui i biancorossi rimasero al di sotto dell’arida soglia dei 50. Poi, spulciando negli archivi, saltano fuori due gare da 53 punti (Varese-Pepsi 78-53, torneo di A1 ’98/’99; Viola Reggio Calabria-Pepsi 62-53, A1 ’99/’00), due da 54 (Cottorella Rieti-Marr 65-54, A2 ’83/’84; Olimpia Milano-Pepsi 60-54, A1 ’98/’99), una da 55 (Pepsi-Olimpia Milano 55-84, A1 ’98/’99) e altre 7 ‘under 60’. In una sola occasione Rimini riuscì a sorridere pur mostrandosi parca in attacco: l’episodio risale alla stagione (di A1) ’97/’98, quando a Verona la Pepsi si impose sui veneti 58-57.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.