Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Esordio agrodolce per l’Avellino di Beppe Incocciati che all’esordio in Coppa Italia deve cedere il passo alla Reggiana, scesa al Partenio senza alcun timore reverenziale. Nonostante i problemi derivanti da una rosa incompleta e da una preparazione a tappe forzate, gli irpini hanno mostrato una discreta capacità di reazione e trame di buon gioco che però con il trascorrere dei minuti hanno perso brillantezza e lucidità. In questi varchi si è fiondata la Reggiana con le incursioni di Ferrari e Falconieri. Gli emiliani dopo aver controllato senza eccessivi patemi l’iniziativa dei padroni di casa, hanno piazzato il colpo vincente al 60′ della ripresa con Stefani che sugli sviluppi di un calcio d’angolo con il ginocchio ha ribadito in rete alle spalle di Gragnaniello.

L’Avellino in verità avrebbe potuto chiudere la gara nel primo tempo se fosse stata assistita da migliore sorte. Pellicori (25′), servito da Babù, da ottima posizione ha scaricato sul portiere avversario. Cinque minuti dopo, Di Martino ha deviato sul fondo l’assist su calcio di punizione battuto da Gaveglia. Ma l’occasione più ghiotta è arrivata al 44′ con Babu che si è involato sulla destra, seminando tre avversari e, una volta giunto in area ha servito Pellicori che però ha mancato l’aggancio. L’ultima speranza dell’Avellino capita sui piedi di Pellicori, servito da Dettori, ma il suo tiro finisce alto sulla traversa.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.