Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Si è svolto il sorteggio di Coppa Italia.
La Virtus, quinta classificata al termine del girone di andata, è stata sorteggiata come l’anno scorso contro la seconda, la Lottomatica Roma, quindi dal lato del tabellone opposto a Siena, che i bianconeri potranno incontrare eventualmente solo in finale.
Questi tutti gli accoppiamenti:

Montepaschi Siena – NGC Cantù
Benetton Treviso – Premiata Montegranaro

Lottomatica Roma – La Fortezza Bologna
Banca Tercas Teramo – Air Avellino

Il commento di Claudio Sabatini – Sarà bello ritrovarsi in un contenitore come la FuturShow Station, che sta via via cambiando, e che conterrà 8700 persone. Chi verrà da fuori troverà rispetto allo scorso anno un impianto più accogliente e spettacolare, con tutto quello che c’è attorno. Con la partnership della Lega, stiamo cercando ogni anno di dare qualche servizio in più. Anche quest’anno ci saranno iniziative collaterali, come i tornei giovanili a cui abbiamo invitato davvero tutta Italia, anche squadre lontane dai centri più importanti. La Fortitudo? E’ stata invitata, mi sembra che sia l’unica che non ha risposto. Per altre iniziative dobbiamo pensarci, dato che si lavorerà assieme a Valentino Renzi che è stato appena insediato, ma di certo cercheremo di fare qualcosa di spettacolare. Inviteremo anche i sindaci (meglio se pagano il biglietto), anzi. Se qualche comitato volesse degli spazi per promuoversi, noi offriamo visibilità: da questo punto di vista, la Virtus è laica.
Il sorteggio? Da organizzatore sono contento, da patron Virtus dico che affronteremo una grande partita contro la squadra che è arrivata seconda, e in prospettiva lotta per l’Europa diciamo che è meglio così.
I contenziosi con Avellino? Ora non ci pensiamo, dato che da organizzatore posso solo dire che loro sono amici, spero vengano in tanti e noi saremo felici di ospitarli. Per le altre cose, forse è il caso di trovare un accordo, anche se speravo che questi episodi prendessero una piega differente. Forse la vicenda Crosariol è figlia di qualche distrazione, mentre su Boniciolli vedremo.
La cena con la squadra? Saranno tutti presenti. Penso sia il giusto momento, in famiglia e non al ristorante come facemmo due anni fa, perchè questo è un gruppo di brave persone. Sulle questioni tecniche si potrà discutere, ma da un punto di vista umano sono tutti ottimi ragazzi. Quando sono andato via da Treviso prima della fine della partita potevo aver dato una impressione di sfiduciare il gruppo, ma non era questa l’intenzione. E in questa serata non si parlerà di basket, almeno di base…

Il commento di Matteo Boniciolli – Giochiamo subito una grande partita, contro una grande squadra, e dobbiamo subito dimenticare quello che è successo a Roma, per non illuderci. Non dobbiamo pensare che li abbiamo già battuti, perchè in queste partite conta soprattutto il momento di forma, e non certo il passato. Serve lucidità e serenità, come riuscimmo a fare lo scorso anno ad Avellino, quando vinsi partendo dal quinto posto.
La cena di questa sera? Sabatini è molto sensibile ed ha capito il momento della squadra e il fatto che in una stagione possono nascere delle incomprensioni. Noi sappiamo che possiamo fare bene, e questo dipende soprattutto da noi come collettivo, e non come singoli giocatori.
Non sono deluso dal momento della squadra, perchè prima di Treviso avevamo fatto una ottima gara contro Montegranaro. Non ci sono stati allenamenti punitivi, anche perchè non penso che abbiano valore, ma non so come la squadra abbia preso questo momento. Però i giocatori hanno un vantaggio: possono parlare sul campo, strappando palloni e non facendoseli strappare, e con il loro atteggiamento possono dimostrare tante cose senza bisogno di parole.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.