Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Anche l’allenamento del venerdì non ha portato novità nello scacchiere del Bologna che giocherà domenica allo stadio Azzurri d’Italia contro l’Atalanta. Pioli preferisce continuare a curare la fase difensiva, che è sempre stato il suo cavallo di battaglia. Se non subisci fai sempre punti, se fai molti gol puoi sempre prenderne uno in più. Un ritornello che gli ha fatto ottenere buoni risultati ultimamente, sia con il Chievo che con il Bologna. Dunque conferma per il modulo 3-5-1-1. E dopo gli applausi presi ieri dalle migliaia di tifosi presenti, compreso il presidente Guaraldi, salutato e incentivato da molti, rispetto alle tante critiche del Dall’Ara, la squadra vuole provare a fare il colpo a Bergamo dopo Cagliari. Bisogna poter sfruttare le tante assenze in casa bergamasca. Oltre al bomber Denis e a Carmona squalificati, la lista dei non utilizzabili è decisamente lunga, Giorgi, Bellini, Bonaventura, Yepes e Lucchini. Dunque buona parte della difesa titolare e un esterno importante come Bonaventura. Anche il Bologna ha le sue assenze perchè Natali e Mantovani erano due certezze difensive di Pioli, così come Cech sembrava più in palla di Morleo sulla sinistra, mentre Pazienza e Perez i due centrocampisti centrali di riferimento. Da alcune settimane, poi, si attende il rientro di Cherubin, che però sta pure discutendo il rinnovo del contratto e speriamo davvero che questo continuo ritardo nel rientro in squadra non sia determinato da questa situazione, altrimenti per la società sarebbe un clamoroso autoogol. Dunque partita tra due squadra a cui certamente il pareggio potrebbe far comodo, ma in casa rossoblù bisogna anche pensare che dopo la sosta il Bologna riceverà prima l’Inter, quindi la trasferta di Parma e venerdì 6 dicembre la madre di tutte le partite con la Juventus. Quindi fare risultato pieno non solo aumenterebbe ancora di più l’autostima ma darebbe pure una bella sistemata ad una classifica migliorata ma ancora preoccupante.
Pioli si affiderà ancora una volta a Curci in porta, con Garics riciclato centrale di destra accanto a Sorensen e Antonsson, con Crespo e Morleo esterni di centrocampo, mentre Krhin tornerà centrale coadiuvato da Kone e Laxalt come mezzali. In attacco ancora capitan Diamanti e Cristaldo. Qualcuno dice troppo soli per poter pungere ma tutto dipenderà dallo spazio che lascerà l’Atalanta. Colantuono si affida ad una difesa a quattro davanti a Consigli, con Scaloni e Del Grosso esterni, quindi Stendardo e Canini centrali. A centrocampo il regista sarà Cigarini con Migliaccio a supporto, mentre sugli esterni agiranno Raimondi e Moralez, con Marilungo dietro a Livaja.
A dirigenre l’incontro è stato chiamato Doveri di Roma coadiuvato dagli assistenti Tasso e Tonolini e dal quarto uomo Liberti. Giudici di porta Mariani e Bruno
Seguiremo l’incontro domenica su Telesanterno dalle 14.30 durante l’appuntamento con il Pallone Gonfiato Live con Alberto Bortolotti e i suoi ospiti e gli approfondimenti la sera sempre su Telesanterno dalle 20.30 con il Pallone Gonfiato Classic.

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_bologna_20131108.mp4
Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.