Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Sono passate 24 ore ma la partita di ieri con il Chievo ha ancora il sapore dell’impresa. Di quelle sensazioni che i 13.000 dello stadio hanno vissuto con il cuore in gola fino al 93’, ma anche dalla televisione il gol di Di Vaio è sembrato qualcosa di più che un semplice gesto sportivo: una liberazione, l’immensa voglia di far capire che i giocatori, spesso definiti solo mercenari, possono essere attaccati ad una maglia, ad un simbolo, a dei tifosi che anche ieri prima, durante e dopo l’incontro sono riusciti a diventare tutt’uno con la squadra. Ed ecco, allora i momenti clou dell’incontro: Minuto 39, punizione di Di vaio, goffo intervento di piede di Sorrentino e Britos interviene mettendo alle sue spalle. Nella ripresa la doccia fredda dopo solo 5 minuti. Cross di Pellissier da destra, Cesar anticipa Morleo, peraltro impeccabile per il resto dell’incontro, e mette alla destra di Viviano. Bologna che dopo aver perso Perez nel primo tempo deve sostituire anche Mudingayi e così il centrocampo è formato da tre ventenni, Casarini, Della Rocca e Ekdal, con Siligardi a supporto di Di Vaio e Gimenez prima, quindi di Meggiorini. Al 72′ Viviano salva il risultato mettendo in angolo un tiro a colpo sicuro di Granoche, poi all’86′ gol annullato a Casarini per un fuorigioco molto più che dubbio, quindi il forcing del Bologna che al 93′ si concretizza con il gol del capocannoniere del campionato.
E mancano solo tre giorni alla partita con la capolista Milan per la quale non sembra ci sia una gran calca. Sarà la prima del Bologna all’ora di pranzo e la voglia di continuare questa splendida avventura fatta di 20 punti in 15 partite, c’è, nello stesso tempo nessuno vuole fare voli troppo pindarici: Perez sarà out, Mudingayi, Portanova e Ramirez potrebbero rientrare e Malesani avrà ancora l’imbarazzo della scelta. Arbitrerà Rocchi di Firenze.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.