Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/RVM_BOLOGNA_20141127.mp4

Riccardo Improta affila i tacchetti e scalda bene i muscoli. Nel caso in cui l’influenza che non ha permesso ieri a Robert Acquafresca di allenarsi, sarebbe lui il primo della lista. Il giovane attaccante ci spera, vuole a tutti i costi far vedere che merita una chance, magari pure con un Acquafresca recuperato. Nella partita casalinga con il Bari potrebbe essere la novità, una scelta per portare ancora più vigore e atletismo in avanti. Dalla seduta di ieri sul campo dietro la palazzina di Casteldebole, durante la quale Lopez ha diviso i suoi in due squadre per una partitella in famiglia, nessuna novità, se non che una delle due squadre ha provato a giocare in alcuni frangenti con la difesa a tre come dovrebbe utilizzare il Bari di Nicola, mentre per quanto riguarda i titolari nulla è trapelato, visto che ancora una volte le squadre sono state mischiate, ma è chiaro che il forfait di Acquafresca e Zuculini qualche preoccupazione la danno. Anche il centrocampista, infatti, ha saltato la seduta. Per lui, però, preoccupazioni non dovrebbero esserne anche perchè capita, specie dopo la doppia seduta di allenamento, di dover utilizzare un giorno per smaltire il lavoro pesante. Per quanto riguarda il modulo non dovrebbe cambiare perchè comunque è una delle sicurezze della squadra, ed inoltre è chiaro che il lavoro che dovrà essere fatto è soprattutto di carattere psicologico. La squadra se non riesce a chiudere l’incontro, negli ultimi minuti tende ad arretrare, una sorta di paura di vincere che è stata più volte letale. Ecco, allora, che sarà importante con il Bari rimanere lucidi fino in fondo, magari chiedere a Cacia di lavorare meno intensamente nelle rincorse sugli avversari per avere la capacità delle scelte migliori nei momenti in cui è possibile dare un’impronta alla partita. Oramai è chiaro che qualche occasione per partita l’attaccante se la crea o comunque gli viene offerta. Sarebbe importante che oltre a sbloccare l’incontro riuscisse pure a fare qualcosa di più. E con un giovane che nella sua pur breve carriera di reti ne ha segnate parecchie potrebbe essere ancora più facile. Da segnalare che nell’amichevole Laribi ha giocato nella posizione di mezzala. Chissà se si tratta solo di un caso o il tecnico sta pensando che nel caso Zuculini non dovesse farcela potrebbe essere utile in quella posizione.
Infine il Bologna e il Bari hanno scelto la modalità per ricordare Klas Ingesson, indimenticato protagonista di entrambe le squadre. Le due società di comune accordo hanno deciso di fare indossare ai giocatori durante il riscaldamento pre-gara una speciale t-shirt con l’immagine di Klas.

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.