Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Non è cominciata bene la due giorni europea delle bolognesi: la Fortitudo GMac è uscita sconfitta dal campo degli Artland Dragons per 87-78, un -9 che se non altro lascia ampie possibilità di ribaltamento per il match di ritorno. Non aveva cominciato male, la F scudata, che trascinata in difesa dal nuovo innesto Gregor Fucka riusciva a rimanere sempre davanti: quando poi anche l’altra novità, vale a dire DJ Strawberry, metteva il piede in campo, allora le cose si aggiustavano pure nell’altra metà campo, con un attacco finalmente puntuale e ficcante. Ma a lungo andare, nonostante i ben 29 punti di Strawberry, erano i locali ad impadronirsi della partita, dimostrando di essere quell’ottima squadra che coach Sakota aveva decantato: da parte biancoblù invece, oltre ai nuovi arrivi, è andato bene praticamente solo Davide Lamma, con Mancinelli e soprattutto Huertas ritornati ad essere di nuovo impalpabili. Stasera tocca invece alla Virtus, che esordisce in Eurochallenge contro la forte Ostenda con, in più, l’ulteriore problema dovuto all’outing di Brett Blizzard. Il giocatore ufficialmente avrebbe manifestato l’intenzione d’andarsene in un’altra squadra, ma c’è chi sussurra che invece, dopo la richiesta del giocatore di un minutaggio più considerevole, sia stata la società stessa a decidere di allontanarlo. Dovunque sia la verità, le V nere stasera dovranno compattarsi, ed affrontare l’ottima formazione belga guidata dal coach Sharon Drucker, che, come molti ricorderanno, la scorsa primavera fu prima firmato e poi scaricato dalla Fortitudo.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.