Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

MANCA solo l’ufficialità all’arrivo in Fortitudo del lungo Uros Slokar, che radio mercato dava, invece, molto vicino a trovare un accordo con Avellino. Come già avvenuto con Woods, il general manager biancoblù Zoran Savic si è mosso nel massimo riserbo, lasciando così di stucco la concorrenza una volta raggiunto l’accordo col giocatore. Il lungo sloveno è nato nel 1983, è alto 210 centimetri e nel nostro campionato con la maglia della Benetton ha vinto una Coppa Italia nella stagione 2003/04 e uno scudetto nel giugno del 2006 quando la squadra biancoverde nella serie finale dei playoff liquidò in 4 gare proprio la Fortitudo dei vari Repesa, Belinelli, Becirovic e Lorbek.
Dopo quell’annata Maurizio Gherardini lo ha portato con sè ai Toronto Raptors, ma la sua esperienza in Nba è durata solo un solo anno: nella stagione successiva, infatti, Slokar è ritornato nel vecchio continente accasandosi in Russia al Triumph Lyubertsy. Nelle 10 gare disputate con il club russo in Uleb Cup ha totalizzato 7.3 punti a gara, catturando 4.5 rimbalzi a partita e giocando quasi 18’ a gara, cifre nel complesso simili a quelle che lo sloveno era riuscito a totalizzare qui in Italia, dove alle tre stagioni trevigiane ha aggiunto anche un piccolo intermezzo ad Udine.

GRAZIE AL SUO ARRIVO la Fortitudo rimpolpa il settore dei lunghi dove al momento di arruolabile c’era solo Alessandro Cittadini, con Stefano Mancinelli che probabilmente oscillerà tra il reparto degli interni e quello degli esterni, mentre James Thomas è completamente fuori dai programmi fortitudini anche se con l’Aquila ha ancora due anni di contratto con lui e ad oggi nessuna squadra lo cerca. Oltre che per ragioni di spazio, l’arrivo di Slokar precluderebbe anche il ritorno di Dalibor Bagaric, in quanto entrambi hanno passaporto comunitario. All’appello mancano solo il centro statunitense e il secondo playmaker che Savic sta cercando, setacciando soprattutto il mercato americano.
Intanto Capo d’Orlando ha ufficializzato l’ingaggio dell’ala marchigiana Simone Flamigni proveniente da Napoli, mentre Roma si è accordata con l’ala americana Andre Hutson, ex Efes Pilsen.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.