Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Come sarà il nuovo Bologna disegnato da Papadopulo? Visto che Coverciano è blindata è difficile entrare nella mente di Papadopulo, ma sembra oramai assodato che si ritornerà al 4-5-1, il modulo che ha fatto ottenere a Mihajlovic le maggiori soddisfazioni e che è andato in fumo soprattutto per l’atteggiamento mentale, che è completamente cambiato rispetto alle prime uscite del tecnico serbo. Quel modulo contro la Roma all’andata aveva funqionato molto bene, poi per le successive dieci giornate aveva permesso di raggogliere 16 punti. A quel punto il meccanismo si è inceppato, specie perché il tecnico ha cercato di far cambiare marcia ad una squadra che stava già dando il 120% e il motore è scoppiato. Le certezze acquisite sono venute meno e ciò su cui sta lavorando il tecnico che ha salvato Palermo e Lazio e che ha riportato in A il Lecce è soprattutto quello dell’autostima, senza dimenticare le caratteristiche tattiche. Ad esempio come contrastare i tagli di Palladino, contrastare la potenza fisica di Sculli, ma soprattutto, se come sembra ritornerà, come limitare il bomber Milito. I guai, poi, non sono finiti perché a centrocampo Criscito a sinistra e Rossi a destra, sono capaci di una spinta notevole, riuscendo ad assicurare, nello stesso momento buona copertura in fase difensiva. Per questo Gasperini può comunque utilizzare solo tre difensori come Biava, Ferrari e Bocchetti, anche perché il filtro a centrocampo è garantito dalla forza di Juric e Thiago Motta.
Come risponde il Bologna alla quarta forza del campionato? Soprattutto con un centravanti, Di Vaio, voglioso di regalare alla città che gli ha dato una seconda giovinezza la salvezza, e un gioco di squadra che non ha mai fatto vedere nulla in fase di costruzione, ma che con Mingazzini e Mudingayi davanti alla difesa, con Mutarelli e Valiani o Amoroso come mezze ali e Adailton o lo stesso Amoroso dietro a Di Vaio, potrebbe costruire un muro con qualche possibilità di non subire gol, che è il primo obiettivo di domenica. Per questo chi utilizzare in difesa? Fuori Britos, i titolari indiscussi sono Moras e Zenoni a destra, mentre l’altra maglia al centro se la giocano Terzi e Castellini, mentre sulla fascia sinistra Belleri e Lanna.

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.