Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

E’ uno dei principali ostacoli alla ripresa economica e una delle cause della mancanza di liquidità nelle imprese. Parliamo dei debiti della Pubblica Amministrazione. Quella che arriva con il recente decreto sui debiti delle Amministrazioni è una boccata d’ossigeno per le imprese emiliano-romagnole che vantano credito con il pubblico: nel 2013 si stima che potranno beneficiare di 1 miliardo e 200 milioni di euro. E’ quanto emerge da un rapporto commissionato dalla CNA regionale che presenta una dettagliata analisi dei pagamenti “sbloccati” a livello territoriale.
In tutto questo c’è un paradosso: in Emilia-Romagna la maggior parte dei Comuni avrebbe in realtà posseduto le risorse necessarie per saldare i debiti maturati verso le imprese fornitrici, ma non hanno potuto procedere con i pagamenti in quanto bloccati dalle rigide regole del Patto di Stabilità.

Il decreto di sblocco dei debiti è una misura importante ma soltanto parziale poiché vale per l’anno corrente. Per la CNA il problema dei pagamenti si risolverebbe strutturalmente soltanto riformando le regole del Patto di Stabilità.
Nel video: interviste a Gabriele Morelli, Segretario CNA Emilia-Romagna
e Alberto Cestari, Centro Studi Sintesi di Mestre
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_cna_20130731.mp4

Categoria: Economia
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.