Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Assolti perché il fatto non sussiste.
Il Cinziagate può dirsi definitivamente archiviato per Gaudenzio Garavini, ex direttore del Personale della Regione Emilia-Romagna, Mauro Moruzzi, Direttore generale di Cup2000, e Stefania Papili, funzionaria di Viale Aldo Moro.
I tre erano finiti a processo con l’accusa di concorso in abuso di ufficio per il prsunto mantenimento di un bonus nello stipendio di Cinzia Cracchi dopo il suo passaggio dalla Regione Emilia-Romagna ad -appunto- Cup2000, e il Pubblico Ministero Morena Plazzi aveva chiesto tre condanne ad un anno.

Nello stesso filone di inchiesta, l’ex Primo Cittadino di Bologna Flavio Delbono -dimessosi dalla carica proprio nel momento dell’apertura dell’inchiesta- aveva patteggiato un mese e dieci giorni, in continuazione con la precedente pena di un anno, sette mesi e dieci giorni nel processo nato dai viaggi con l’ex segretaria e compagnia effettuati a spese di Viale Aldo Moro, ai tempi in cui Delbono ne era Vicepresidente e Assessore al Bilancio.

«Sono contento, la fiducia nella giustizia paga. E sono contento anche per il fatto che potrò dare ancora una mano all’azienda, tornando con serenità al mio lavoro». Questo l’unico commento uscito dal Tribunale di Bologna dopo la lettura della sentenza, per bocca di Mauro Moruzzi.

Categoria: Cronaca
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.