Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/lazaros_20130312.mp4
Che Lazaros fosse sveglio lo si era capito in campo. Esordio con gol contro la Fiorentina, 90 minuti di buon spessore contro l‘Inter e finalmente Bologna sembra aver trovato l‘esterno che da trempo andava cercando. Sì“ perché né Gabbiadini, né Diamanti, né Konè, ma neppure Pasquato o Moscardelli sono esterni nel vero senso della parola. Khristodoulopoulos, sì. Un“ala alla Conti, che supera l‘uomo e vola verso il fondo. Efficace in attacco, tignoso quando la palla ce l‘hanno gli avversari. Dare giudizi o fare paragoni dopo tre settimane è troppo presto, ma sentirlo parlare, ancora in greco, ma oramai le domande le capisce, fa capire che siamo davanti ad un ragazzo che in quanto a stare al mondo puà insegnare a molti.

“Avete capito tutto voi” racconta ai giornalisti – è un sogno, sono qua da neanche un mese e mezzo e la squadra ha vinto tre partite da quando sono entrato in campo. Non credo sia solo fortuna perché tutti quanti abbiamo lavorato sodo e ho cercato, mentre non giocavo, di capire meglio il campionato italiano e di prepararmi fisicamente alla nuova realtà“?. Tornando alla partita di domenica sera non si vergogna a dire che “al Meazza ero emozionatissimo già durante il riscaldamento, avevo una gran voglia di far bene. Poi “?? conclude “?? la squadra va forte, ed è quello che conta“?. In questo mese e mezzo ha avuto modo di ambientarsi alla nuova realtà: “Non sto a farvi l‘elenco delle differenze con il calcio greco perché altrimenti non finiremmo più. In questo periodo “?? prosegue Lazaros “?? ho ascoltato molto le indicazioni di Pioli, sono stati giorni molto importanti per la mia preparazione“?. Questo buon momento ha avuto anche una conseguenza importante, ovvero il ritorno in Nazionale: “È dovuto a una combinazione di cose: il gol, la mia preparazione, il fatto che ascolto molto il mio allenatore. Se ne sono accorti anche in Grecia“?. Sabato sera, in un Dall‘Ara che si fa bello per un tutto esaurito che non avviene da molti anni, si attende la Juve: “Stiamo tutti aspettando questa partita importante. Vogliamo continuare la serie positiva, percià ognuno di noi dovrà dare il meglio. La Juventus “?? continua il trequartista “?? è una squadra forte, che merita il primo posto in classifica, ma noi vogliamo dare un“altra soddisfazione ai nostri tifosi“?. A proposito di tifosi, domenica notte erano in tanti ad accogliere il pullman del Bologna di ritorno da Milano: “Non sapevo che anche in Italia i tifosi fossero così calorosi, sono stato molto contento. Anche per averli resi felici“?. Il suo contratto scade a giugno, ma con un“opzione per tre anni: se continua così, il rinnovo dovrebbe essere una formalità: “Ogni giorno che passa devo guadagnarmi dei crediti per restare qua, sia con le prestazioni in partita ma anche con gli allenamenti. Magari pure con qualche gol“?.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.