Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Caro Bologna, ma ti sei accorto della figuraccia che hai fatto ieri sera alla festa di Anzola. Sono arrivate quasi 200 persone anche perché dalle 17 aveva smesso di nevicare e le strade erano perfettamente agibili. Peccato che il Bologna non abbia mandato nessuno. L’organizzazione del club Laffi non si è persa d’animo e quando il presidente al microfono ha evidenziato le ragioni espresse dalla società, ovvero che c’era il pericolo per i giocatori di scivolare visto il maltempo, c’è stata una risata generale, con la consapevolezza di una grandissima presa per i fondelli.
Tra la squisita cucina della Ca’ Rossa, la simpatia di Maurizio Cevenini, quella del sindaco di Anzola Loris Ropa e i santini dei giocatori portati in pellegrinaggio. In realtà i giocatori in questa occasione sono solo vittime di una decisione superficiale e presa senza pensare alle conseguenze.
Non essendo il Bologna una holding vi 50 dirigenti è molto semplice capire che la decisione in questo caso è stata presa dal team manager, magari consultando il direttore generale. Lo stesso Zanzi che ad inizio autunno ha chiesto al centro Bologna clubs di dimezzare le feste, senza rendersi conto che con oltre 30 elementi in rosa ad ogni giocatori sarebbero bastate due-tre uscite a testa per assolvere a questo difficile impegno.
In questo caso un po’ di colpa è stata anche del presidente Guaraldi, che, avvertito alle 20 della situazione, si è limitato a fare le scuse da parte della società invece che caricare in macchina lo stesso Zanzi e magari anche Pioli, con i quali era in riunione, per andare a salutare un gruppo di tifosi che era lì solo per loro, alcuni dei quali hanno pure sfidato la tormenta di neve per seguire la squadra a Lecce. E chi potrà dare spiegazioni a quel bambino che ha rinunciato alla sua settimana bianca per salutare Perez e gli hanno detto che non è arrivato perché sarebbe potuto scivolare?
Poi, all’improvviso, tanto per continuare a scherzare su una situazione a dir poco imbarazzante per il Bologna, si è materializzato uno strano personaggio e a qualcuno è sembrato pure di poterlo scambiare per Diamanti.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.