Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Tanto rimore per nulla si potrebbe dire. Il CDA di oggi del Bologna è iniziato alle 9.20 di questa mattina per terminare quasi alle 13. Alla fine ha partorito il famoso topolino, un comunicato di poche righe nel quale si legge “Il Consiglio di Amministrazione riunitosi oggi ha esaminato la situazione a seguito degli avvenimenti degli ultimi giorni ed ha sottolineato la volontà di procedere regolarmente nell’attività ordinaria della Società, nell’ottica di continuità, provvedendo agli adempimenti necessari. Il CdA auspica di poter lavorare in un clima di ristabilita serenità per raggiungere l’obbiettivo comune a tutti. Infine, in tale ottica, verranno assunte nei prossimi giorni decisioni in ordine all’attività sportiva, indispensabili per la programmazione del prossimo campionato”.
Ovvero mette in chiaro due situazioni importanti. La prima è che la società si farò carico di agli adempimenti necessari, ovvero al pagamento dell’irpef, a quello degli ultimi stipendi e all’iscrizione al campionato. La seconda, quasi nascosta tra le righe, è che il Bologna attenderà una risposta di Zanetti ancora qualche giorno prima di dover prendere tutte le iniziative per programmare la stagione. Ovvero sceglierà Fusco come direttore sportivo e Zeman come allenatore se Zanetti non farà sapere qualcosa di sé nel giro di qualche giorno.
Ha dunque detto alla città di essere in grado di continuare a programmare il futuro nel caso in cui Zanetti decidesse di non intervenire. Nello stesso momento è stata una richiesta allo stesso re del caffà perchè prenda in fredda una decisione. Il tutto per il bene della società, che deve assolutamente iniziare a costruire la prossima stagione, se è vero, come viene indicato nel comunicato, che si vuole raggiungere l’obiettivo comune a tutti, che è duplice: la continuità aziendale e il ritorno in serie A, che però dovrà avvenire vendendo tutta la rosa attuale eccetto tre o quattro giocatori e acquistare giocatori adatti alla categoria.
Dunque è vero che è stato partorito un topolino, ma pure sono state gettate le basi per il futuro nel caso in cui Zanetti, come potrebbe giustamente fare, non volesse prendersi questa patata bollente
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/RVM_BOLOGNA_20140604.mp4

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.