Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

“Era una vita che non facevo gol – dice Paolo Castellini, autore della seconda e decisiva rete in Parma-Triestina 2-1 – quindi, nell’esultanza, ho avuto una reazione molto istintiva; non essendo abituato al gol, non avevo preparato un festeggiamento particolare. E’ stato bello perché con quel gol ero sicuro che saremmo riusciti a portare a casa tre punti importanti. E’ stata una sensazione bellissima. Ci sono tante persone alle quali dedicare il gol però, senza voler togliere niente a nessuno, voglio dedicarlo a Pisanu perché mi manca tantissimo in campo dopo avere giocato molto con lui in questi due anni. Sono certo che con il passare del tempo e con la serietà che ha, tornerà a ritagliarsi uno spazio e a dare una mano a questa squadra. Quando si fa gol, sono attimi nei quali non pensi e succedono moltissime cose. Mi è arrivata la palla dietro, ho avuto il tempo di stoppare e mirare; la palla è andata dove volevo passando in mezzo ad un po’ di uomini quindi era imprendibile. Mi è andata molto bene. Oggi abbiamo vinto, però tra tre giorni c’è un’altra battaglia e siamo ancora lontani dal nostro obiettivo. Sicuramente abbiamo intrapreso il cammino giusto.”

Paolo Castellini, lei oggi, dopo aver segnato, ha esultato con rabbia…

“Era una vita che non facevo gol quindi, sinceramente, è stata una reazione molto istintiva, non essendo abituato al gol, non avevo preparato nessuna esultanza. E’ stato bello perché con quel gol ero sicuro che saremmo riusciti a portare a casa tre punti importanti. E’ stata una sensazione bellissima.”

Lo dedica a qualcuno in particolare?

“Ci sono tante persone alle quali dedicare il gol però, senza voler togliere niente a nessuno, voglio dedicarlo a Pisanu perché mi manca tantissimo in campo dopo avere giocato molto con lui in questi due anni. Sono certo che con il passare del tempo e con la serietà che ha, tornerà a ritagliarsi uno spazio e a dare una mano a questa squadra.”

Ora la vetta della classifica è a soli 4 punti…

“Sinceramente è meglio pensare ad ogni partita che viene, oggi è andata bene, abbiamo vinto, però tra tre giorni c’è un’altra battaglia e siamo ancora lontani. Sicuramente abbiamo intrapreso il cammino giusto.”

Pensa che bisognerebbe chiuderle prima queste partite?

“Sì, però non è tanto facile: ogni squadra in serie B è organizzata, squadre importanti con giocatori di un certo calibro, quindi non sempre si può chiudere prima le partite. Ora ci siamo calati finalmente nella mentalità della serie B, speriamo di soffrire anche meno però, se poi i risultati sono questi, ben venga un po’ di sofferenza.”

Punterebbe sul Parma in serie A?

“Meglio non scommettere niente. Ora bisogna pensare a recuperare e a prepararci per sabato perché sarà un’altra partita dura.”

Come è stato il gol?

“Quando si fa gol, sono attimi nei quali non pensi e succedono moltissime cose, si ha fortuna o meno. Mi è arrivata la palla dietro, ho avuto il tempo di stoppare e mirare; la palla è andata dove volevo passando in mezzo ad un po’ di uomini quindi era imprendibile. Mi è andata molto bene.”

Sabato arriva un derby con una squadra che ha perso le ultime due gare…

“Sicuramente una partita difficile, con buoni giocatori ed un ottimo allenatore. Noi la prepareremo al meglio a partite da domani.”

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.