Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Il successo contro Treviso bene ha fatto alla Carife, che guarda con serenità alla trasferta di domenica prossima a Siena.
“La vittoria contro la Benetton ci voleva per sbloccarci – ha esordito Fabio Zanelli, guardia bianconera -, anche perché non eravamo contenti di come stavamo giocando. Questa grande gara contro una grande squadra ci dà più fiducia nei nostri mezzi”.
Il collettivo e la difesa si sono rivisti.
“Abbiamo giocato bene in difesa, dunque le cose sono venute meglio anche in attacco. Fondamentale è stata la presenza di Farabello, che toglie pressione a Collins, è molto bravo a far giocare la squadra, coinvolgendo tutti. Bello, ritrovarlo in campo”.
Riley ed Ebi finalmente protagonisti. Concorda?
“Ebi ha giocato una buonissima gara – ha continuato “Zanna” -, Riley piano piano sta migliorando, dopo la partita contro Treviso prenderà fiducia maggiore, dandoci sempre di più una mano”.
La conoscevamo come un gran difensore, contro Pesaro e Treviso l’abbiamo scoperta grande attaccante.
“Sono contento, mi trovo bene a giocare in questo sistema, spero di continuare così. Non che l’anno passato non facessi buone gare dal punto di vista offensivo. Contento, soprattutto per la nostra prima vittoria”.
Domenica, a Siena, che gara vi aspetta?
“Bisognerà che continuiamo su questa strada, migliorando ancora: non sarà certo il match del Pala Mens Sana che dobbiamo portare a casa, contro una compagine come il Montepaschi. Dovremo guardare a noi stessi, cercando di fare la nostra gara, nel miglior modo possibile, compiendo – ha chiuso la guardia della Carife – dei passi in avanti, in difesa ed in attacco. Siena è una corazzata, andare a vincere là è proibitivo: in Toscana, a giocare come sappiamo. Dopo di che, vedremo”.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.