Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Finalmente si comincia. Ieri pomeriggio la Legabasket ha diramato il nuovo calendario del campionato di Serie A, che avrà inizio domenica prossima, con la Carife che sarà di scena a Teramo, prima del doppio confronto casalingo contro Pesaro e Treviso, poi la trasferta-terribile a Siena. Seguiranno i match contro Milano (al PalaSegest), trasferta ad Avellino, poi in casa contro Caserta, Fortitudo a Bologna (domenica 30 novembre), dunque Roma in casa, Udine fuori, Cantù in casa, La Fortezza Bologna fuori (gara che si giocherà il giorno di Natale), dunque Biella ancora fuori, Rieti in casa e chiusura del girone d’andata, domenica 18 gennaio, a Porto San Giorgio contro Montegranaro.
“Siamo pronti – ha cominciato coach Giorgio Valli ieri pomeriggio -, lo eravamo anche se il campionato fosse iniziato domenica 5, dunque non noto grandi differenze nel partire con una settimana di ritardo”.
Che dice del cammino che aspetta il suo Club?
“Niente cambia, ogni anno è la medesima storia: per noi, soprattutto quest’anno, ogni gara è difficile. A sedici compagini la qualità del campionato è aumentata davvero notevolmente, adesso la faccenda diventa ancora maggiormente improba. Siamo fiduciosi, stiamo lavorando, i ragazzi stanno migliorando. Non ho timori”.
Diceva prima: l’obiettivo salvezza diventa più difficile da conquistare… .
“Anche a diciotto formazioni, non è che sulla carta eravamo già salvi – ha continuato “coach Giorgio” -, come detto in precedenza è aumentata la qualità del campionato: lo sappiamo, bisognerà che ci adeguiamo, con la consapevolezza che ci attendono battaglie durissime, in casa e fuori, con le grandi e con le piccole, con le blasonate e non. Bisognerà che giochiamo 40′ con l’intensità massima”.
Debutto a Teramo. Le sue considerazioni?
“Sarebbe difficile anche affrontare Teramo al Pala Segest. A me, lo ripeto, non cambia molto”.
Come sta la sua squadra a poco meno di una settimana dal via?
“I ragazzi stanno tutti migliorando, non ho mai trovato un giocatore più indietro rispetto ad un altro: partono sì da differenti posizioni, c’è da dire che sono tutte brave persone. Come conseguenza stanno migliorando sensibilmente. Abbiamo ampi margini di miglioramento, dunque ancora non è quantificabile si quanto possa dare. Cosa importante è che stiamo andando avanti, con buona collaborazione fra tutti: tra i giocatori, tra me ed i giocatori, tra la dirigenza e la squadra. Ecco la cosa davvero importante, come mantenere la continuità: così di giorno in giorno miglioreremo, anche se certamente non sarà facile. Il processo è però quello”.
Considerazione conclusiva sul campionato in generale: il Montepaschi Siena è sempre il team da battere?
“Dicendo che Siena è la più forte – ha chiuso Valli -, non scopriamo niente di nuovo. Credo che ci siamo moltissime altre squadre, almeno sette-otto, di pari forza, che, se raggiungeranno il loro equilibrio, complicheranno la vita a Siena”.
Il Montepaschi ha già portato a casa la Supercoppa, battendo Avellino al Pala Mens Sana. La Carife continua a lavorare in vista dell’esordio del tardo pomeriggio di domenica prossima al Pala Scapriano di Teramo contro la Banca Tercas. Questa mattina è fissata la ripresa degli allenamenti. Domani, con palla a due alle ore 18.30, scrimmage a porte chiuse a Treviso con la Benetton.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.