Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Applauditissimo dai fan bianconeri durante la gara contro il Cska Mosca, Andre Collins è apparso già in forma campionato: mano “bollente”, leadership nel dirigere l’orchestra bianconera, insomma una certezza per coach Giorgio Valli, che può stropicciarsi gli occhi ogni volta che ammira il proprio gioiello. Ieri mattina, il folletto del Club ha fatto il punto della situazione in casa Carife.
“La squadra sta bene – ha cominciato -, stiamo imparando a lavorare assieme, per trovare l’affiatamento giusto, stiamo progredendo e sono sufficientemente fiducioso che saremo pronti per l’avvio del campionato”.
L’aspetto più positivo notato fino ad oggi?
“Riguarda la capacità d’inserimento, sempre più forte, dei tre nuovi acquisti. Anche il livello di comunicazione sul campo con Ebi, Riley e Rizzo è già positivo”.
Che cosa c’è ancora da migliorare?
“Bisognerà che troviamo la comunicazione migliore possibile sul campo per ciò che concerne la difesa – ha continuato Collins -, in più dovremo riuscire a mantenere alto il ritmo dall’inizio alla chiusura della gara: abbiamo visto nelle amichevoli che il ritmo è alto all’inizio, alla fine lasciamo spazio alla squadra avversaria, che poi si fa sotto nel punteggio. Ciò non dovrà più avvenire”.
Come procede l’inserimento di Ebi?
“E’ davvero un’ottima persona, un grandissimo lavoratore, con fortissima attitudine alla vittoria, come abbiamo del resto tutti noi”.
Riley è apparso ancora alla ricerca del feeling con il resto del gruppo.
“Mykal è molto giovane, sta vivendo gli stessi passi che ho vissuto io appena approdato in Italia: il basket europeo è molto diverso da quello del college americano, a favore suo c’è il fatto che è un ragazzo pieno d’energia e grande talento. Credo che, per mettersi alla pari con gli altri, sia solamente una questione di tempo”.
I “senatori” appaiono ben affiatati. Concorda?
“Ormai gli anni si stanno stratificando e la ‘famiglia’ ha uno zoccolo sempre più robusto. Avere condiviso cose belle ed esperienze così importanti come la promozione in Serie A ci ha resi ancora più forti ed uniti, focalizzati sullo stesso obiettivo. Anche i nuovi percepiscono ciò”.
Al di là della prestazione davvero straordinaria contro il Cska, appare già in forma campionato… .
“Ancora non mi sento già in forma campionato – commenta un modesto Collins -, posso dire che mi sento molto bene in questo sistema di gioco creato da coach Valli, come del resto mi trovo molto bene assieme ai compagni. In questa situazione mi trovo perfettamente a mio agio”.
A livello personale, che cosa significa la gara super contro i campioni d’Europa del Cska Mosca?
“Ha significato molto giocare contro la miglior squadra d’Europa; non ha significato molto solamente per me, ma per l’intera squadra. è stata un’occasione in cui abbiamo dimostrato che possiamo competere a questo livello ed è ovvio che ciò si rifletterà in maniera davvero molto positiva sulla mia carriera personale”.
Avevate lasciato il palaSegest gremito di fan, lo ritrovate tale. Bell’effetto, non trova?
“Tutto ciò dimostra come siano calorosi e solidi i nostri tifosi. Al mio arrivo a Ferrara la realtà cestistica non era così radicata in città. Il fatto di rivedere il palasport pieno ed oltre mille abbonamenti già sottoscritti dimostra che abbiamo compiuto un salto di qualità con il nostro pubblico. Il filo che si era interrotto contro Caserta il 20 aprile scorso – ha chiuso Andre -, continuerà con un grande sostegno che ci daranno i nostri fan in questa nuova stagione, la prima nella massima serie”.

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.