Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Ieri è stata una fumata nera quella che è salita sui cieli di Milano, tra Inter e Bologna. I buoni rapporti tra i due club non sono serviti per chiudere senza perdere tempo la questione Viviano. Per ora quidni tutto bloccato, con l’augurio di Bagni di rivedersi il prima possibile, per non arrivare alla famose buste, che non piacciano a nessuno. In pratica è stata bocciato l’idea di Bagni di risolvere il tutto incassando i 10milioni e lasciando il portiere nelle mani dei neroazzurri. L’inter ha abbassato mettamente, la età, la valutazione economica,conivolgendo nell’affare Della Rocca e Ramirez e proponendo ma in prestito Coutinho e Castaignos. Siligardi probabilmente rientrerà nella corte di Moratti, mentre per Krhin si dovrebbe rinnovare la comproprietà; anche se la sua strada sempre essere lontana dal Bologna visto c’è l’interessamento del Padova per il giovane. Resta inesorabilmente in stand by la trattativa per il successore di Viviano ovvero Gillet. Interessamento sempre più veritiero per Bentivoglio, che dovrebbe arrivare tramite uno scambio dove la posta in gioco sarebbe Ekdal. Il Chievo sembra interessato a Meggiorini, mentre il Genoa e i partenopei punatno Mudingay. Il tarlo però continua a essere Caracciolo, definito più volte troppo costoso per le tasche della società ma i buoni rapoporti tra le due società e la volontà del giocatore fanno sì che quello che all’inizio sembrava solo un sogno stia piano piano diventando realtà. Anzi forse è presto per dirlo ma potrebbe anche essere il primo annuncio del Bologna targato Guaraldi-Setti-Bagni. E questo sarebbe davvero un gran bell’inizio di mercato. Di contro la notizia che ha amareggiato i tifosi rossoblù è quella che vedrebbe Ramirez interessato a lasciare la città per approdare alla Roma. Inoltre l’agente del giocatore ha dichiarato di sentirsi deluso dalla società perché non si capacita del rifiuto di 10milioni proposti secondo lui dai giallorossi visto che i rossoblù lo avevano comprato a 3milioni, senza rendersi conto che il giovane ha giocato bene solo 4-5 partite durante l’anno dimostrando tante potenzialità ma ancora una scarsa continuità di rendimento, che solo almeno un altro campionato in rossoblù potrebbe insegnargli. L’agente italiano D’Ippolito invece sembra dosare maggiornente la questione sottolineando di come il mercato si apra a Luglio e che le trattative sono solo agli inizi. Per chi vuole lasciare il Bologna, per avventurarsi in una grande piazza forse troppo velocemente visto il suo percorso, a chi deve lasciare Bologna, ovvero Rubin. Il giocatore è tornato a Torino, visto che il prestito è concluso. Il suo futuro è legato al toro, sarà la società a dare un valore economico al giocatore, se suscita l’interesse oltre che sempre dei rossoblù di Chievo e Fiorentina.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.