Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Ad un’attimo dal sogno, si sono infrante le speranze tricolori del portacolori amaranto, Lorenzo Cassioli, nella gara Sprint dei campionati italiani indoor svolti nel week end scorso a Salsomaggiore Terme, in una cornice davvero incredibile di pubblico che è di buon auspicio per una disciplina che sogna di diventare olimpica nell’edizione 2016. La sfortuna, ma soprattutto le disattenzioni arbitrali in fase di allineamento in partenza della finale a quattro, hanno costretto ad uno sconsolante incredibile quarto posto finale l’atleta che più aveva impressionato la platea che oltre ai dirigenti federali ospitava il commissario unico delle nazionali italiane Ippolito Sanfratello. Segnaliamo infatti che Cassioli si è presentato al via con il migliore tempo di semifinale. Analoga sorte lo aspettava nella finale della 1000 metri dove, dopo una partenza ripetuta causa una caduta, in cui l’atleta riportava alcune ammaccature, veniva squalificato per taglio di percorso classificandosi al 12 posto finale che sa di amaro. Le avvisaglie negative si erano percepite ancora prima dell’inizio dell’edizione dei campionati in quanto per piccoli infortuni o per la micidiale influenza stagionale la Polisportiva Pontevecchio si presentava con alcune defezioni, restringendo ad un numero minimo i suoi alfieri. Onorevole la prova nella categoria Allievi dei 3 giovani presenti Alessio Bartoli, Emanuele Giovannardi e Dalmiani Andrea che oltre le confortanti prove singole, concludevano l’americana a squadre con un brillante 13 posto finale, niente male per essere al primo anno di categoria. La società ha concluso con il 42 posto nella graduatoria finale che vedeva al via oltre 100 società. Sicuramente si stanno affinando le armi per una stagione che sulla carta sembra potere essere ricca di soddisfazioni.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.