Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Ufficializzati nel primo pomeriggio i calendari della regular season del Campionato 2008/2009, ecco i commenti di Presidente, General Manager e Coach della Fortitudo:

GILBERTO SACRATI – “Mi soffermo sul fatto che giocheremo la prima partita della regular season sul nostro campo di casa. Speravo che fosse proprio così, mi piace l’idea che il primo passo della nuova Fortitudo avvenga davanti al nostro pubblico, buttandoci subito col massimo entusiasmo nella nuova stagione e al tempo stesso cercando subito di attuare una difesa serrata del PalaDozza. Dopodiché, sarà importante prendere subito il ritmo giusto, l’anno scorso non ci riuscimmo e pagammo duramente proprio i problemi dell’andata”.

ZORAN SAVIC – “Al di là della cadenza delle partite, mi sembra che si possa dire che il prossimo Campionato si preannuncia di livello sicuramente superiore a quello dell’anno scorso, che pur da Barcellona avevo continuato a seguire con grande attenzione. Le squadre di prima fascia di sono tutte rinforzate in modo considerevole, a questo come sempre si aggiungerà la pericolosità di tutte le altre squadre, specialmente in una regular season così lunga e con tanti campi difficili, e inoltre considerando che anche in Europa il livello si sta facendo sempre più elevato, con colpi di mercato importanti sia da squadre di Eurolega che di Eurocup, sicuramente per le italiane che disputeranno le coppe europee sarà un cammino ancora più impegnativo”.

DRAGAN SAKOTA – “E’ ancora presto per poter analizzare compiutamente il prossimo Campionato, anche se molte squadre cominciano ad avere un volto piuttosto definito. In questo momento, il calendario va letto soprattutto in funzione del lavoro di programmazione sia tecnica che organizzativa che dobbiamo compiere, trovando gli incastri migliori per allenamenti e viaggi, e magari guardando già anche alla griglia delle partite, incrociando gli impegni del Campionato italiani con quelli dell’Eurocup, per studiare a fondo la preparazione così da poter avere una linea di rendimento il più costante possibile, prevedendo in anticipo sia i picchi di forma che i momenti di calo e dunque anche i richiami atletici ed i periodi di carico o scarico”.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.