Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Buon compleanno capitano! Proprio oggi Alino Diamanti festeggia 30 anni, e come si è augurato al club di Granarolo due giorni fa, spera di poterlo festeggiare con la vittoria domenica pomeriggio allo stadio Olimpico con la Lazio.
Intanto in società e sul campo è cominciato il tempo delle scelte: da Stojanovic all’offerta a Perez, fino a Corioni per la metà di Kone. La salvezza sul campo ha portato il Bologna a rompere gli indugi. Ai rossoblù piacerebbe tenere tutti, ma non si può e allora è bene avere le idee chiare. I giocatori che hanno mercato sono parecchi e a seconda di quelli che porteranno più introiti ci sarà spazio per gli altri.
Diamanti, Taider, Cherubin, Antonsson e Sorensen sono i pezzi pregiati che potrebbero portare denaro sonante, oltre a Perez, Gilardino e Kone, per i quali, al massimo è possibile accordarsi per poterli far rimanere. Dei cinque citati inizialmente qualcuno dovrà essere sacrificato sull’altare delle necessità economiche, mentre altre questioni si stanno incastrando. Il Bologna si è già accordato con Guarente e con il procuratore Bia per il rinnovo, ora deve parlare con chi detiene il cartellino.
Intanto Pioli comincia a guardare al futuro e a testare chi potrà esserci o non esserci la prossima stagione. Se saranno confermate le prove della settimana in porta per le prossime partite potrebbe esserci il giovane Stojanovic, di cui tutti hanno sempre parlato molto bene, ma che abbiamo visto titolare solo nella vittoriosa partita di coppa Italia a Napoli. In questi due anni a Bologna, il giovane portiere nativo di Feldkirch in Austria e che compirà vent’anni il prossimo 19 luglio, non è probabilmente maturato così in fretta, come il curriculum e le eccellenti voci su di lui avrebbero potuto far prevedere. Ma il ruolo del portiere è molto delicato, con una parte psicologica che va pari passo a quella fisica e anche la fiducia di un allenatore potrebbe indurlo a fare quello scatto di maturità che la società si aspetta.
Per il resto la squadra dovrebbe mantenere lo stesso assetto, anche se si dovrà capire e sarà Abero a giocare a sinistra, mentre Krhin e Guarente sono in preallarme se Perez dovesse non essere perfettamente recuperato dopo il lungo stop e l’ora di gioco fatta vedere a Bergamo.
In casa il posto dello squalificati Biava dovrebbe essere preso da Cana, mentre al centro dell’attacco ci sarà Klose, sostenuto, nel 4-5-1 di Petkovic, da Candreva e Lulic, mentre Hernanes, insieme a Gonzales e Ledesma, saranno alle loro spalle.
Ad arbitrare l’incontro è stato chiamato De Marco di Chiavari coadiuvato dagli assistenti Viazzi e Liberti e dal quarto uomo Rubino. Giudici di porta Celi e Fabbri.

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.