Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

“Abbiamo perso una persona importante – ha affermato – non l’ho conosciuto personalmente ma voglio dire che tutta la squadra in questo momento è con la sua famiglia“. Poi è chiaro che la cosa più rilevante è quella di riuscire a guardare le altrre squadre dall’alto della classifica: “È importante perchè ci ripaga del nostro lavoro a maggior ragione perchè nessuno ci sta regalando niente. Qualcosa effettivamente è cambiato, siamo consapevoli di essere forti ma è troppo presto per esaltarci e dobbiamo solo continuare così. Ora va tutto bene ma arriveranno i momenti difficili e proprio per questo dobbiamo sfruttare al massimo la situazione attuale“. Da bravi “figli” di Lopez i giocatori hanno imparato a non fare voli pindarici ma a guardare una partita dopo l’altra: “Abbiamo vinto una partita difficile contro una squadra che è al nostro livello come lo sarà il Livorno. In Serie B però non bisogna guardare la classifica ed il fatto di aver perso contro il Crotone lo dimostra. Ogni singola gara è importante e noi la affrontiamo come una finale. A Livorno dovremo mantenere sempre lo stesso atteggiamento perchè loro hanno alcuni giocatori molto importanti e dovremo in particolare stare attenti a non farli ripartire. Non importa se faremo la partita o meno ma soltanto portare a casa una vittoria“. Se da sette partite con cinque vittorie e due pareggi la squadra ha decisamente cambiato ritmo, per Buchel, c’è una partita che ha scompigliato le carte in tavola: “Credo che a Terni sia partito tutto perchè prima mancavamo di freddezza e fortuna pur non giocando male. Ora l’importante è trovare continuità sul lungo periodo sia in casa che in trasferta“. Da Terni sono stati tanti i membri della rosa ad essere stati chiamati in causa, ultimi in ordine di tempo Stojanovic e Bessa, tutti hanno dato un apporto più che positivo, facendosi trovare pronti: “Il segreto semplicemente è il gruppo. Qui tutti si allenano al 100% in settimana lasciando al mister l’imbarazzo della scelta e poi chi entra dalla panchina dimostra di essere all’altezza del compito. Stojanovic in particolare è un portiere fortissimo che avrà una grande carriera e ora ha la possibilità di dimostrarlo“. Infine il centrocampista ha parlato delle emozioni che sta ricevendo da un pubblico che ogni domenica regala emozioni, ricambiato dalle prestazioni dells quadra: “È bellissimo – chiude – poi personalmente è il primo anno che percepisco tutto questo perchè Bologna è la mia prima piazza importante. Tutti noi lo sentiamo tanto dal campo sia in casa che in trasferta e speriamo che anche a Livorno i nostri sostenitori siano in tanti“.
[flv image=http://www.telesanterno.com/wp-content/uploads/2014/10/Buchel.jpg]rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/RVM_BUCHEL_20141030.mp4[/flv]

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.