Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La nuova Fortitudo, ora denominata Effe Basket Bologna, comincia a muoversi sul mercato, con una certa fretta dal momento che, per i noti problemi burocratici, la società si è lanciata nella costruzione della squadra solamente ora, mentre tutte le altre formazioni di Lega Due sono al lavoro già da parecchio tempo. Nel weekend è uscito il primo nome della lista biancoblù, ed è un nome importante sotto tutti i punti di vista: parliamo di Brett Blizzard, la forte guardia statunitense che ha vissuto i propri anni migliori alla Virtus proprio sotto le direttive del nuovo allenatore della F scudata Zare Markovski. Particolare non indifferente, Blizzard è in possesso del passaporto italiano, e questo aprirebbe ulteriori scenari per due stranieri “veri” da inserire nel roster. Ma, c’è un problema: come molti ricorderanno, Blizzard scappò dalla Virtus alla vigilia della scorsa stagione: davanti alla prospettiva di essere il sesto esterno bianconero (pure dopo il baby Moraschini), e quindi di passare l’intera stagione in tribuna, il giocatore preferì rinunciare al contratto in essere con la Virtus, soldi ovviamente compresi, e tornarsene in America per intraprendere la carriera di commentatore televisivo ed anche di provare ad aiutare la propria squadra di college come allenatore. Claudio Sabatini, appreso del ritorno di Blizzard, ha ora immediatamente fatto sapere che – se la cosa si concretizzerà – intende fargli causa per la sua fuga del 30 settembre scorso: eventualità, questa, abbastanza difficile da sostenere, dati alla mano. Sabatini sostiene che la Virtus avrebbe il diritto di essere risarcita con sei mensilità del suo vecchio stipendio per l’abbandono ingiustificato del luogo di lavoro, dimenticando però che il 30 novembre 2010 la società bianconera rescisse il contratto d’accordo con Blizzard stesso: in questo modo il giocatore rinunciò agli stipendi ma, contestualmente, la Virtus rinunciò ai benefici del contratto. Apparentemente siamo quindi di fronte ad una semplice manovra di disturbo.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.