Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

BOLOGNA-TERNANA 4-1 (1-0)

Bologna 1° tempo: Antonioli; Zenoni, Moras, Terzi, Bombardini; Coelho, Volpi, Mudingayi, Valiani; Bernacci, Marazzina.
Bologna 2° tempo: Colombo; Zenoni, Moras (dal 18’ Britos), Terzi, Lanna; Adailton, Mudingayi (dal 42’ Cisterni), Carrus, Paonessa; Coda, Marazzina (dal 15’ Casarini). All.: Arrigoni.
Ternana: Ginestra (dal 46’ Visi); Bizzarri, Sartor (dal 63’ Ricca), Fedeli, Ribocchi (dal 63’ Mauri); Del Grosso (dall’83’ Grassi), Papini, Di Deo, Bussi (dal 73’ Castellazzi); Perna (dal 58’ Scappini), Rigoni (dall’85’ Alessandro). All.: Giorgini.
Arbitro: Donati di Ravenna.
Marcatori: 38’ Marazzina (rig.); 56’ Carrus, 68’ Paonessa, 74’ Rigoni, 77’ Adailton (rig.).
Note – Espulso: Fedeli al 68’ per fallo da ultimo uomo.

SESTOLA – Il Bologna lascia il ritiro sull’Appennino modenese con la settima vittoria in altrettante amichevoli: stavolta è la Ternana, squadra di C1, ad essere sconfitta dalla squadra di Arrigoni per 4-1 dopo un pregara all’insegna dell’amarcord, con il ds degli umbri Giuseppe Signori premiato dal Comune di Sestola e accolto con un’ovazione dagli oltre mille tifosi bolognesi presenti. Per l’ultima amichevole a Sestola Arrigoni conferma il 4-4-2 con Coelho e Valiani esterni e ancora Bombardini terzino sinistro: il primo tempo parte su ritmi lenti ma a lungo andare è la Ternana ad avere le migliori occasioni di fronte a un Bologna forse troppo rilassato e sicuramente troppo pasticcione in difesa. Al 20’ Bussi se ne va tutto solo verso Antonioli ma spara il destro sul portiere in uscita mentre al 27’ è il Bologna a sfiorare il gol con una bella combinazione Coelho-Bernacci-Marazzina ma sul cross basso del cesenate “il conte Max” arriva tardi all’impatto col pallone e spedisce alto. Come detto, dietro il Bologna pasticcia e su un’altra palla persa dai rossoblù è Perna a presentarsi davanti ad Antonioli ma il pallonetto finisce a lato. La coppia centrale Moras-Terzi è in ambasce e i rossoblù rischiano molto su un paio di palle inattive (fuori di poco un’incornata di Bussi) ma al 38’ il Bologna, immeritatamente passa: Marazzina lancia bene Volpi che dribbla secco Ginestra e viene steso da un calcione del portiere umbro, distintosi già poco prima per un’uscita killer quanto scriteriata a 35 metri della porta in cui aveva colpito duramente Marazzina. Ginestra graziato due volte dall’arbitro (ma non dai tifosi rossoblù, che lo prendono di mira) e rigore che lo stesso Marazzina trasforma con una sassata bassa centrale che il portiere può solo toccare con un piede.

In apertura di ripresa Arrigoni mischia le carte: dentro il neoarrivato Lanna come terzino sinistro (prova più che discreta) e spazio ad Adailton e Paonessa sulle fasce. Il Bologna raddoppia al 56’: lancio lungo per Marazzina che – già toccato duro due volte nel corso della gara – evita il contrasto con Visi che calcia lontano la sfera, a centrocampo se ne impossessa Carrus che con un pallonetto dai 45 metri insacca la sfera sotto la traversa guadagnandosi gli applausi del pubblico e l’abbraccio dei compagni. La Ternana a metà ripresa si ritrova addirittura in dieci, perché Coda ruba un bel pallone sulla trequarti e viene steso da Fedeli, ultimo uomo: Donati è costretto ad estrarre il rosso risparmiato nella prima frazione a Ginestra. Sulla punizione Paonessa calcia bene col destro, la palla è angolata ma non velocissima, considerando anche la discreta distanza, però Visi è lentissimo a buttarsi ed è 3-0. Alla mezz’ora la Ternana segna il gol della bandiera: sui 25 metri il neoentrato Britos, al debutto, lavora troppo di fisico, punizione e Rigoni si inventa un gioiello che supera la barriera, si stampa sulla parte bassa della traversa esattamente al sette e si insacca per l’1-3. C’è poi un altro penalty a chiudere i conti per il Bologna: il giovane Casarini – in cui Arrigoni crede molto – viene atterrato in area ternana, sul dischetto va Adailton, sinistro secco e senza indugi per il 4-1 finale.
Al termine della gara i giocatori hanno lasciato Sestola e si ritroveranno lunedì a Casteldebole per gli allenamenti. Si chiude così un ritiro che ad Arrigoni è piaciuto parecchio: «E’ venuto molto bene, abbiamo lavorato tanto con un clima ideale, sono felicissimo e abbiamo avuto anche tanto seguito dal pubblico: la A in una piazza come Bologna porta entusiasmo. Contro la Ternana non abbiamo fatto bene: eravamo stanchi e c’è stata anche un po’ di superficialità, specie nella prima parte. Più che la difesa, dove abbiamo regalato noi i palloni e sono stati fatti errori rimediabili, mi preoccupa l’attacco, comunque tra qualche giorno lavoreremo anche sulle questioni tecnico-tattiche. Per me fino all’amichevole del 13 a Rimini sarà preparazione, mentre ad Atene cercherò di far lavorare di più chi deciderò di portare avanti. Cosa manca alla squadra? Ne ho parlato con la società, se si può fare qualcosa in attacco, volentieri. Per il resto, con l’arrivo di Lanna, siamo a posto su tutto. Tra l’altro da terzino Bombardini continua a fare bene: non ho preclusioni, se va avanti ad adattarsi così gioca». Ad inizio settimana il Bologna proverà a stringere le trattative per le punte, prima tra tutte quella per Pozzi: come tempistica la fumata bianca per l’arrivo di un attaccante potrebbe arrivare poco dopo Ferragosto.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.