Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

tnt-854 e a fianco la scritta Tutti Noi Traditi, dove le lettere iniziali formano il marchio dell’azienda per la quale lavorano e dalla quale rischiano di essere licenziati. Siamo in via Cristoforo Colombo, prima periferia di Bologna, davanti ai cancelli della TNT, l’azienda leader mondiale nei servizi di trasporto espresso che in Italia conta 117 filiali e una flotta di 3.900 mezzi. “Sarebbe il primo passivo per l’azienda” dicono i lavoratori in sciopero davanti alla sede bolognese, eppure la TNT ha deciso di lasciare a casa 854 dipendenti e di chiudere 24 filiali su tutto il territorio nazionale perché prevede un passivo per l’esercizio 2013.
A Bologna gli esuberi ufficiali sono al momento due, ma l’azienda ha già preannunciato a breve altre 110 lettere di licenziamento in previsione delle “crisi futura”.

Nel video: interviste a Francesco Pugliese, RSA UIL Trasporti Emilia-Romagna e Francesco Curreri, delegato RSA CGIL
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_sciopero_tnt_20130702.mp4

Categoria: Cronaca
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.