Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Il Bologna e’ vivo è fino alla fine lotterà per restare in serie A. I rossoblù, grazie al successo per 2-1 conquistato contro il Lecce, tengono accesa la fiamma della speranza e si preparano a vivere il testa a testa con il Torino per non scivolare nel baratro della cadetteria. La squadra è pronta, come come il tecnico Giuseppe Papadopulo. “Sono tutte partite dentro o fuori – afferma ai microfoni di Radio Anch’io lo Sport – Sia contro il Torino che con il Lecce abbiamo segnato nei minuti finali. Ci
sono tutte le condizioni per ottenere la salvezza anche se il nostro cammino sara’ ancora costellato da difficolta’, a partire dalla trasferta di domenica prossima contro il Chievo”.

Papadopulo e’ arrivato da poco in Emelia, ma sembra che la squadra abbia assimilato bene il suo credo calcistico. “Ho lavorato molto sulla testa dei ragazzi piuttosto che sulle gambe. Per lavorare sulla tattica ci vuole piu’ tempo. Di Vaio catalizza il gioco della squadra, non ci sono giocatori che possono aiutarlo in maniera determinante e noi facciamo in modo che lui possa capitalizzare al massimo quello che la squadra riesce a produrre”. Lex tecnico di Lecce e Palermo potrebbe aprire un ciclo a Bologna, ma ogni decisione andrà rimandata a salvezza conquistata. “Nel momento in cui mi sono insediato su questa panchina non ho pensato al futuro ma solo al presente. E’ chiaro che nel caso di salvezza potrebbero aprirsi scenari interessanti per il sottoscritto e per questa societa’ che ho avuto modo di apprezzare in forma diretta e che puo’ raggiungere a medio termine obiettivi piu’ prestigiosi”.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.