Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Ieri sera Fabrizio Salvatori, il direttore sportivo dei rossoblù, ha seguito dalle tribune del “Morumbi” San Paolo-Nautico e domani sera sarà a Curitiba per vedere Atletico Paranaense-Fluminense. Che poi è il primo scopo della sua missione in Brasile, visto che è andato in Sudamerica soprattutto per portare avanti la trattativa legata al difensore centrale dell’Atletico Danilo Larangera, 24 anni, passaporto italiano. Che ieri al Corriere dello Sport-Stadio ha rilasciato un’intervista esclusiva. «So dall’estate che il Bologna mi cerca. Verrei subito, fin da gennaio. Farò l’impossibile per giocare bene domani sera contro la Fluminense e per convincere Salvatori a prendermi». Danilo è in scadenza di contratto nel dicembre del 2009, e il suo presidente Mario Celso Petraglia sembra disposto a cederlo per non rischiare di perderlo più avanti a parametro zero. Il procuratore del giocatore (è il figliuo di Rivelino) gli ha già fatto sapere che Danilo non rinnoverà il contratto. Il Bologna sta seguendo Danilo da un anno, i dirigenti rossoblù hanno già parlato sia con lui che con il presidente dell’Atletico Paranaense Petraglia. In questo suo viaggio in Brasile Salvatori ha visto anche Gustavo Franchin Schiavolin, classe ’82, passaporto comunitario, difensore centrale del Palmeiras. Nel caso in cui non si concretizzasse l’affare Danilo (o quello relativo a Gustavo), il Bologna chiederebbe alla Juventus Dario Knezevic, che Arrigoni ha già allenato a Livorno.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.