Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Mentre la terra trema, il Bologna sembra vivere in questo momento un attimo di pace assoluta e stabilità. Son passate più di due settimane dal famoso : “ Si apriamo alle offerte”. Tutto il materiale è passato nelle mani dell’avvocato Catalanotti, che ha più volte tentato e cercato un contatto con T.I.P e con Tamburi, andato a vuoto nella settimana scorsa . Queste ore potrebbero essere dunque quelle definitive, anche se ormai lo si dice da qualche tempo, per capire se il famoso mister X ha intenzioni serie o meno; insomma per forza di cose in questa settimana si dovrà partorire qualche novità societaria altrimenti i tempi diverrebbero troppi stretti per ipotizzare di poter costruire una nuova squadra. In realtà al momento sembra fermo anche il mercato dell’attuale società ; Guaraldi & Zanzi non hanno ancora estratto dal mazzo nessun particolar giocatore, alcun jolly per far impazzire i tifosi. Al momento il direttore generale è impegnato nella risoluzione delle comproprietà, il Bologna ne ha undici che si trascina da mesi. Bisognerà risolvere il più presto questo affare perché l’ultimo giorno utile è venerdì 22 giugno, dopo di che saranno le buste a decidere le sorti dei calciatori in compartecipazione tra Bologna e altre società. 19 milioni di Euro è la cifra in ballo per queste operazioni, bisogna fare un semplice calcolo, ovvero bisogna considerare la metà del valore del cartellino del giocatore. Il centrocampista francese Saphir Taider e il difensore danese Frederik Sorensen, entrambi di proprietà della Juventus, dovrebbero stando alle ultime indiscrezioni rimanere a Bologna un altro anno rinnovando la comproprietà. Così come accadrà per Rene Krhin, dove i buoni rapporti con l’Inter dovrebbero facilitare la trattativa per lasciare il mediano sloveno a Casteldebole. Per quanto riguarda Francesco Della Rocca,invece la vicenda si dovrebbe evolvere in negativo. La sensazione è che il giocatore resti al Palermo e che la comproprietà verrà allungata. Verranno rinnovati gli accordi per Daniele Paponi, Alessandro Bassoli e Gabriele Paonessa: i tre giocatori andranno però in prestito o verranno ceduti altrove per trovare decisamente più spazio. Proprio questo è il maggiore tormento di Zanzi che nel mercato di gennaio non era riuscito a svincolare o mandare in prestito nessun calciatore. Problematico prevedere al momento un’intesa con Brescia e Genoa per Alessandro Diamanti e Federico Rodriguez: così ora l’esito più probabile sono le temibili buste. Per l’ex del West Ham la trattativa sembra davvero imprevedibile, Corioni è un asso duro e in più la valutazione del giocatore è imprescindibile dall’andamento agli Europei che prenderanno il via proprio venerdì 8, anche se per il debutto italiano bisognerà attendere domenica 10, match contro la Spagna.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.