Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Il Bologna cerca disperatamente una punta. E Grozav sempre oramai irrimediabilmente perso visto che per poco più di 2 milioni si è accasato in Russia. Forse stasera la sua ultima partita con il Petrolul. Il Bologna rimane senza attaccante e così domenica schiererà dall’inizio Moscardelli, nel 4-3-1-2 che Pioli sta provando con la formazione che fin da ieri avevamo pronosticato, ovvero con Perez davanti alla difesa e Kone e Della Rocca mezzali.
Il mercato della serata di ieri ha portato il prestito con diritto di riscastto di Mantovani, anche se il giocatore che in pratica non gioca da un anno è totalmente da valutare. E’ vero che per venire a Bologna si è spalmato l’ingaggio di due stagioni in tre, nello stesso tempo non è certo il difensore pronto all’uso che era necessario a Pioli.
Dunque caccia alla punta, sempre che Guaraldi non dia a Pioli l’out out: hai Acquafresca, hai Gimenez, hai Alibec, prova a sfruttare al meglio quelli che fino ad ora erano i soprammobili costosi di casa.
Il CDA che si è svolto nel tardo pomeriggio di ieri, oltre a dare il benestare all’operazione Mantovani, ha fatto capire che purtroppo la gestione di Acquafresca, Gimenez e Pazienza è stata tale da non dar loro la possibilità di farsi vedere (anche se in realtà i primi due anno giocato per tutta la seconda parte della stagione) e quindi è impossibile riuscire a cedere chi ha 90.000, 500.000 e 750.000 euro di ingaggio netti a stagione.
Meglio cercare di dar loro nuovi stimoli perchè oltre a svernare possano fare sotto le due torri il loro mestiere.
Comunque CDA dai conti solidi visto che le plusvalenze di Capello e Taider hanno fatto sorridere e nonostante gli aumenti degli stipendi a diversi giocatori, compreso quel Diamanti che è stato ricoperto d’oro fino ai 35 anni, si può pensare ad una situazione se non positiva, almeno sotto controllo.
Non vogliamo fare la parte dei mai goduti, ma ci chiediamo se la situazione attuale doveva portare ad un impegno economico di questa portata. Quanti sono stati i giocatori utili e famosi e che sono rimasti sulle spalle della società con pesanti fardelli? Pensiamo a Marazzina, allo stesso Gimenez, al contratto che era stato fatto a Portanova.
Tra due anni Diamanti sarà ancora lo stesso? Tra tre o quattro sarà ancora il capitano indispensabile che è ora? Probabilmente no ma si è voluto garantirlo per non cedere alle lusinghe di squadre di prima fascia.
Ora siamo tutti felici con il nostro capitano, contento e pronto a battersi per i nostri colori e speriamo di esserlo anche tra quattro stagioni, augurandoci di essere solo una spregevole Cassandra, ma che di questi clamorosi errori ne abbiamo visti già tanti.
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_bologna_20130829.mp4

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.