Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Ultime due amichevoli per il Bologna, oggi a Fusignano, domani a Castenaso per beneficenza. Poi il rompete le righe fino ai primi di luglio. Un mese e mezzo per comporre una nuova squadra e ripartire per confermare o meglio, cercare di migliorare, un nono posto che è stato il migliore degli ultimi dieci anni.
E ora cominciano la ridda delle voci, oggi si parla di una volce davvero clamorosa: Repubblica ha lanciato la caccia a Gattuso, che potrebbe prendere il posto di Mudingayi. Il giocatore si è ripreso dal problema agli occhi e negli ultimi mesi ha fatto capire di essere ancora un giocatore. 34 anni non sono pochi, ma un paio di stagioni sono ancora nelle gambe e nella voglia di un giocatore che per quanto riguarda la grinta e il carattere non farebbe rimpiangere il giocatore belga. Già perchè Mudingayi sembra oramai sulla strada di Milanello ma Zanzi per rinforzare la squadra vorrebbe soprattutto due esterni titolari e sta pensando di chiedere al Milan Djamel Mesbah, 26 anni, che ha giocato nella seconda parte del campionato nel Milan collezionando solo 8 presenze e dunque con tanta voglia di tornare protagonista. Certo al Milan avrebbe la Champions ma sarebbe uno dei tanti, mentre in rossoblù sarebbe certamente tittolare, con garics, che ha ben fatto nell’ultima parte di campionato, pronto a fargli da vice. Sembra che Allegri abbia chiesto di tenere il giocatore e se non lo si convincerà Zanzi potrebbe virare su Del Grosso o Rossi del Siena, oppure Brivio del Lecce.
Per la parte sinistra c’è un nome su tutti, considerando che probabilmente sarà confermato più Morleo di Rubin, quello di Marco Motta, esterno di proprietà Juventus e da gennaio al Catania. Anche per lui 26 anni, quindi nel pieno della carriera e Marotta sarebbe pronto a girarlo in rossoblù sia in prestito che comproprietà, dove dovrebbe rimanere in comproprietà Sorensen, che nella prossima stagione potrebbe avere più spazio, o comunque giocarsela alla pari con i difensori rossoblù che dovrebbero rimanere in blocco, visto che anche Raggi sembra intenzionato ad accettare il triennale proposto dal Bologna.
Ultimo capitolo, che potrebbe, però essere considerato il primo. Pioli ha fissato già la visita ad Andalo per andare a visionare il prossimo ritiro. E’ vero, c’è un contratto che lo lega al Bologna, ma c’è pure la promessa di allungarlo al 2014 ma più che all’allungamento, Pioli vorrebbe dalla società garanzie tecniche, che il lavoro di quest’anno possa essere addirittura migliorato. Certo, se sull’agenda ci fossero i nomi detti fino a questo momento, magari con un centravanti come Maxi Lopez, crediamo firmerebbe non una ma cento volte.
Domani si attende la fumata bianca con l’incontro decisivo con il presidente Guaraldi. A Castenaso si potrebbe festeggiare anche questa nuova avventura.
E se queste fossero le premesse anche i tifosi non continuerebbero a seguire le sirene di un fondo che vuole acquistare la società. Guaraldi forse già domani riunirà i soci di Bologna 2010 e deciderà di rispondere a Tamburi. Se darà modo all’advisor di vedere i conti o meno lo si saprà dalla decisione che prenderanno in maniera collegiale, ma è chiaro che apparentemente di lasciare non c’è assolutamente voglia, proprio ora che si stanno raccogliendo risultati positivi sia sul campo sportivo che su quello della progettazione futura.

Categoria: Nuoto
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.