Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Il Bologna tra mercato, deferimenti e l’inizio del campionato. Per quanto riguarda il rinforzo in difesa e la seconda punta le cose sembrano ancora in stand by. Ovviamente i parametri più importanti sono le uscite con Pazienza e Acquafresca su tutti, insieme a Rodriguez e Perez, i quattro stipendi che da soli valgono cinque milioni lordi. Trovare una sistemazione a questi vorrebbe dire aver fatto tredici ed essere riusciti a trovare le risorse per una squadra che ancora manca di una seconda punta ma pure di un difensore di esperienza. Potrebbe anche essere che se arrivasse Manfredini uno tra Radakovic e Ferrari possano anche decidere di andare a giocare in squadre che possano garantire loro maggior minutaggio.
Per quanto riguarda la seconda punta i rossoblù rimangono alla finestra per Nico Lopez. L’Udinese preferirebbe un prestito al Bologna, il giocatore vorrebbe rimanere in serie A con il Verona, che però non accetta di avere il riscatto del giocatore a dieci milioni, cifra che mai le permetterebbe di poterlo tenere a fine stagione. Come altra ipotesi si sono fatti i nomi del giocatore del Chievo Pelliessier, che però vorrebbe chiudere a Verona la sua carriera, mentre ai rossoblù è stato offerto Gonzalo Bueno, giocatore di cui si parla da diverse stagioni.
Per quanto riguarda la società sembra che la risposta molto secca di Guaraldi abbia raffreddato gli animi a Bruni e ai suoi soci che difficilmente metteranno soldi in un’avventura nella quale non sembrano essere i benvenuti. Intanto il presidente Guaraldi e la società sono stati deferiti per il ritardato pagamento dell’irpef degli stipendi da gennaio a marzo, quelli che sono costatati il punto di penalità con il quale partirà la squadra rossoblù.
Infine, dopo la seduta pomeridiana di oggi i prossimi appuntamenti. Domani, a porte chiuse, partita importante di rifinitura contro la Primavera di Colucci. Lopez dovrà far capire se confermerà la scelta di Coppola come portiere titolare e si vedrà per la prima volta all’opera Paez, il giovane difensore spagnolo fino a questo momento lontano dalle partite ufficiali per un problema sul transfert. Capire la sua condizione fisica e come si è adattato al sistema di gioco sarà una importante cartina di tornasole anche verso un eventuale nuovo acquisto difensivo. Quindi sabato giorno di pausa per poi cominciare da domenica la settimana tipo che porta al primo confronto di campionato venerdì 29 agosto a Perugia.

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.