Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Se i tifosi accusavano la società di essere fiacca sul mercato bisogna dire che negli ultimi giorni, nonostante l’avvicinarsi delle buste e le audizioni della procura federale, il lavoro del Direttore Generale Roberto Zanzi sta disegnando un Bologna molto diverso da quello che abbiamo lasciato a metà maggio. Primo arrivo già presentato Marti Riverola, poi, anche se in prestito, Christian Pasquato, non ancora 23enne, cresciuto nelle giovanili della Juventus e lo scorso anno al Lecce, arrivato via Udinese. Ruolo naturale seconda punta anche se può essere pure trequartista, un piccoletto, di soli 172 centimetri, che ha esordita in serie A nel 2008 nella Juve, entrando al posto di Del Piero. Poi due stagioni ad Empoli in B dove è cresciuto anche con una parentesi alla Triestina, prima di splendere nel Modena due stagioni fa con 10 reti in 40 partite. Lo scorso anno ha conosciuto per la prima volta la serie A cominciando nel Lecce dove fino a gennaio colleziona 11 apparizioni, poi passa al Torino dove va in gol all’esordio ma la stagione non prosegue come vorrebbe visto che colleziona solo 3 presenze.
Ma i rossoblù non si sono fermati visto che Taider è rimasto, così come Sorensen e fino a questo momento anche Ramirez e Mudingayi. Per Diamanti è sempre più probabile andare alle buste, mentre Della Rocca rimarrà a Palermo, mentre al sono ad un passo altri due giocatori stranieri, l’argentino Denis Stracqualursi, 25enne di passaporto italiano, attaccante fisico di 1.90 per 85 chili, che ha passato una stagione non certo da ricordare all’Everton, ma che veniva dal Tigre dove era stato capocannoniere del campionato d’apertura argentino con il Tigre. Per lui lo scorso anno 21 reti in 38 partite. E’ denominato El Traca, cioè Fuochi d’artificio e i tifosi rossoblù sperano che sia davvero così. A farlo esplodere dovrebbe essere il brasiliano Elkeson, 23 enne proveniente dal Botafogo che al Bologna costerà più di 4 milioni, trequartista dai grandi mezzi, che non essendo provvisto di passaporto comunitario dovrà prendere il posto di uno tra Gimenez e Ramirez. Il Bologna dei giovani non sembra fermarsi visto che l’Inter potrebbe inserire nell’affare Mudingayi il giovane difensore brasiliano Juan Jesus, anche se Zanzi sta sondando il terreno anche per Motta del Catania, che è comunque un laterale destro, mentre il sogno di Pioli, il palermitano Mantovani, potrà arrivare solo se Silvestre non andrà a Milano, sponda Inter. Proprio in serata è previsto un incontro tra le parti.
Discorsi a parte sono quelli del portiere e di un eventuale sostituto di Portanova se la Procura dovesse chiedere qualche mese di stop per omessa denuncia. Per ora Gillet a Bologna sta bene e non si capisce perchè debba andar via da Bologna per poche decina di migliaia di euro in più all’anno, in una squadra che avrà come primo obiettivo la salvezza, mentre dopo l’uscita di Raggi un difensore in più è necessario, anche se sia Sorensen che Cherubin cercano maggiore spazio.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.