Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

E’ una settimana un po’ strana per il Bologna. Domenica non si gioca, anzi dopo l’amichevole di sabato allo stadio dall’Ara con ingresso gratuito dalle 16 contro la squadra piemontese del Cervere che milita in Eccellenza, Arrigoni ha concesso due giorni di riposo ai suoi, che si ritroveranno martedì per andare incontro alla prima partita casalinga contro l’Atalanta.
La società rossoblu quel giorno sarà già in mano alla famiglia Menarini. Venerdì 12, infatti, durante il Consiglio di Amministrazione si dovrebbe provvedere alla nomina di Francesca Menarini come nuovo presidente, con l’uscita di scena di Alfredo Cazzola.
Dunque la prima partita della nuova proprietà, la quale, probabilmente si aspettava una risposta un po’ più calda da parte del pubblico per quanto riguarda la campagna abbonamenti. Certo le 15.000 tessere dovrebbero essere toccate in questa ultima settimana di apertura, ma certamente si sperava che l’arrivo di Mudingayi e Di Vaio potesse portare un entusiasmo maggiore.
Da un punto di vista numerico, forse per le casse del Bologna è meglio così, nel senso che se la squadra farà bene è chiaro che il pubblico non mancherà e il biglietto per il singolo incontro è certamente più costoso che non l’abbonamento.
Per quanto riguarda la squadra, poi, Arrigoni avrà l’opportunità di inserire al meglio Davide Marchini, il nuovo arrivato. Non si tratta certo di un fenomeno che può cambiare il corso di un incontro, ma di un giocatore affidabile e che può portare quel cambio di passo che Arrigoni non ha visto nel Bologna di Milano, squadra che ha svolto il proprio compito (e molto bene, aggiungiamo noi), senza però avere sussulti.
Per fare la formazione anti Atalanta, poi, è ancora molto presto. Per il centrocampo bisognerà aspettare Mudingayi impegnato con la sua nazionale fino a mercoledì sera, bisognerà attendere Bernacci, che si è fermato per una botta al ginocchio, anche se l’idea di vedere Marazzina prima punta con Di Vaio al suo fianco è più che un’ipotesi

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.