Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Per Pioli è stata una giornata totalmente di prove e soluzioni. Probabilmente neppure lui aveva le idee chiare quando è sceso in campo nel pomeriggio per la rifinitura. Nel Bologna mancano per squalifica Natali e Kone, mentre recupera completamente Sorensen e verrà convocato anche Krhin da ieri è tornato ad allenarsi con i compagni. Dunque al Bologna manca il solo Cherubin, che ne dovrebbe avere ancora per un mesetto.
Come giocheranno i rossoblù? Sono solo ipotesi: l’unica certezza è che si comincerà con la difesa a quattro, con Garics, Antonsson, Mantovani per Natali e a sinistra dovrebbe esserci il ritorno di Morleo. A centrocampo le certezze sono quelle di Perez dall’inizio insieme a Pazienza. Bisognerà capire se confermare i tre in mezzo con l’aggiunta di Della Rocca, oppure si tornerà al modulo con tre giocatori dietro un’unica punta.
Possibile anche un turno di sosta per Bianchi: Pioli è stato sibillino. Ha detto che il giocatore gode della massima stima ma come tutti gli altri, aggiungendo, a domanda precisa, che Cristaldo può giocare anche da prima punta.
Ecco, allora che l’unica certezza in avanti è quella di capitan Diamanti, con Lazaros, Laxalt e Moscardelli che scalpitano per capire se toccherà a loro scendere in campo dal primo minuto oppure, come ha detto il mister di Sorensen, per ora il suo posto giusto è la panchina.
Pioli, come ha fatto Allegri per il Milan nei confronti di Balotelli, ha stigmatizzato il comportamento di Natali, dicendo che il Bologna pretende dai giocatori il massimo rispetto nei confronti dei direttori di gara perchè non è possibile che questo porti un danno così importante alla squadra, come aver giocato in 10 per un tempo e ben tre giornate lontano dai campi. Bene ha fatto Allegri a dire lo stesso di Balotelli, giustificandolo, però, in parte, per tutti i falli subiti. Stessa sorte per Diamanti e Kone, ma Pioli non ha trovato giustificazione, ha detto che nonostante i falli i giocatori del Bologna non possono pensare a protestare piuttosto che a giocare.
In casa Milan davvero tante assenze: oltre a Balotelli, Bonera De Sciglio, Silvestre, Pazzini , El Shaarawy, Montolivo e Kakà, dunque probabile che davanti ad Abbiati nel 4-3-1-2 giochino, Abate ed Emanuelson sugli esterni con Zapata e Mexes centrali, quindi Poli, De Jong e Muntari, con Birsa sulla trequarti dietro a matri e Robinho.
Il fischietto dell’incontro sarà Tagliavento di Terni coadiuvato dagli assistenti Posado e Marrazzo e dal quarto uomo Grilli. Giudici di porta Mazzoleni e Russo mentre seguiremo la partita in diretta su telesanterno durante Il Pallone Gonfiato Live con Alberto Bortolotti a partire dalle 20.00

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_bologna_20130924.mp4
Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.