Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Un Bologna molto simile a quello di domenica con il Torino. Dopo la seduta di oggi c’è ottimismo sul recupero di Natali al centro della difesa, così come il recupero di Cristaldo, che fino a ieri avevano lavorato a parte. Anche questa mattina ha lavorato a parte Bianchi, che però domani, per la rifinitura si aggregherà ai compagni. Per lui nulla di particolarmente grave ma alcune botte particolarmente dolorose. Allora meglio allenarsi a parte, senza rischiare che i compagni possano rischiare di aumentare ulteriormente il dolore con interventi fortuiti. Nello stesso momento è chiaro che una settimana fatta in pratica tiotalmente lontano dalla squadra un dubbio in Ballardini lo mette. Anche se in realtà non è che poi ci siano tante alternative visto che Acquafresca è infortunato e dunque rimarrebbe solo Moscardelli al rientro dopo la squalifica. Ballardini, dunque, farà di tutto per recuperare il suo centravanti, che insieme a Cristaldo hanno dimostrato di poter far male, il primo come ariete, il secondo come opportunista negli spazi aperti dal primo. Due i dubbi, uno in difesa, il secondo a centrocampo: nel primo caso bisogna capire se il rientro di Kone porterà Ballardini a schierarlo come mezzala al posto di Krhin, che non ha demeritato ma che non riesce mai a convincere fino in fondo, mentre l’altro dubbio è in difesa dove Mantovani ha fatto bene, ma anche Cherubin è sempre stato un pilastro della squadra. Per il resto accanto a Natali ci sarà sempre Antonsson, che sta per discutere il rinnovo del contratto, quindi Garics e Morleo sulle fasce, con capitan Perez e Christodoulopoulos che dovrebbero completare il centrocampo.
Infine da citare la frase di Marco Di Vaio su Diamanti e riportata questa mattina dal Corriere di Bologna: “ Poteva aspettare fine anno, per fortuna che c’è Perez. Cristaldo è ottimo da seconda punta ma ora i tifosi e la società recuperino il rapporto. Alessandro Non era soddisfatto della sua situazione con la società, è vero, ma un’offerta la trovava lo stesso”. Di sicuro non ha utilizzato il fioretto, ma una vera e propria sciabolata.

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.