Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Una multa non può spaventare, soprattutto se l’attesa vuole dire iscriversi al campionato. E’ questa la tesi che si respira in casa Bologna al fatto che nella giornata di oggi non siano ancora arrivati i soldi attesi in questi giorni e che dunque non si è riusciti a saldare l’IVA pregressa per la quale lo Stato comminerà ai rossoblù una multa di alcune migliaia di euro. Il lavoro dei soci che si sono accollati in prima persona la responsabilità del finanziamento sull’anticipo dei soldi del paracadute di Lega dovrebbe comunque garantire alla società il pagamento dei sette milioni necessari agli ultimi adempimenti. E così nei prossimi giorni si dovrebbe riuscire a dare a Zeman le garanzie necessarie perchè la parola data al Bologna possa essere rispettata e perchè oltre all’iscrizione si possa cominciare a programmare la prossima stagione. Da questo punto di vista i primi affari che sembrano vicini alla risoluzione sono le comproprietà con Inter, Juventus e Palermo. Krhin dovrebbe portare nelle casse del Bologna circa 2 milioni di euro, mentre 2,5 sono quelli per la metà di Sorensen. In questo caso i bianconeri hanno chiesto di poter diminuire il cash con l’inserimento in prestito, ma pure con acquisto, di alcuni ragazzi della Primavera, in modo particolare l’esterno Spinazzola, rientrante dall’esperienza con il Siena, il centrocampista Gerbaudo e la punta greca Donis, non ancora 18enne, ma di grandi prospettive, tanto da essere stato al centro, due stagioni fa, di una sorta di asta tra alcune squadre europee. Ma il primo acquisto potrebbe essere il 31enne centrocampista offensivo Gennaro Troianiello, specialista delle promozioni, ben tre dal 2011 ad oggi, rispettivamente con Siena, Sassuolo e Palermo. Magari non gioca titolare tutti gli incontri, ma è il classico giocatore che crea fiducia e unità all’interno dello spogliatoio, tanto da divenire leader nel giro di pochissimo. Dunque non solo giovanissimi, come il rientro dall’Inter della punta Capello, ma pure ragazzi di esperienza e conoscitori della B, che potrebbero arrivare nell’ambito della comproprietà di Della Rocca, che verrà rinnovata, ma pure dalla cessione a Zamparini di Christodoulopoulos e forse Cherubin. Per entrambi potrebbero arrivare qualcosa di più di quattro milioni, che uniti a quelli di Krhin e Sorensen potrebbero costituire un patrimonio per cominciare a rinforzare una squadra che avrebbe in Zeman il proprio profeta e in qualche esperto e molti giovani affamati, un mix di giocatori per far tornare la voglia di seguire la squadra ad una tifoseria decisamente delusa. A proposito di questo non appena si avranno la certezza del campionato e del tecnico partirà anche la nuova campagna abbonamenti e le date del ritiro, due appuntamenti attesi da tutti e che vorrebbero dire continuità della gestione sportiva. Intanto c’è da registrare una brutta botta al Bologna da parte di Alberto Vacchi, presidente di Unindustria: “Tutto il mondo imprenditoriale bolognese ha deciso di investire nel territorio in maniera diversa e ad oggi l’Ima, la sua azienda, non intende muoversi in aiuto del Bologna. L’unica cosa che si potrebbe fare sono sponsorizzazioni parziali nel momento in cui ci sia un progetto credibile”.
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/RVM_BOLOGNA_20140616.mp4

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.