Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

di Jack Bonora
La panchina di Salieri è a rischio, poche storie. Le dichiarazioni di Giulio Romagnoli, al riguardo, non lasciano grande spazio a dubbi. Perchè quello che era il miglior allenatore della Legadue, fino a poco tempo fa, oggi è a rischio di esonero? Due le motivazioni. La prima è legata ai risultati, la seconda alle dichiarazioni informali alla stampa. 3 vittorie nelle ultime 11 partite sono poche ma, e qui ci colleghiamo immediatamente alla seconda, sono frutto, a parere del coach, di un politica societaria opinabile. Quale? Non sostituire Pecile infortunato per 4 mesi e, volendo, neanche Cournoogh per 1, oltre a non corrispondere con regolarità gli emolumenti ai tesserati. Vediamo, allora, di mettere ordine. A inizio stagione questa squadra, costruita con il budget più basso della Legadue, ha letteralmente incantato ed è stata capace di portare 3500 persone al Paladozza. Questi i dati che venivano forniti dalla società, quando, venerdì sera, le presenze non hanno superato le 1500. Poi i due infortuni e qualche fisiologica sconfitta, a cui la dirigenza ha reagito facendo chiaramente capire che di questa stagione le interessava poco o nulla e che tutte le risorse sarebbero state impiegate in quella successiva, in nome della ritrovata Fortitudo. Normale, insomma, che i risultati non potessero più essere quelli, sorprendenti, delle prime uscite. Poi entra in ballo l’aspetto economico. Okay, sappiamo tutti il momento di difficoltà del nostro Paese e del basket, per cui diventa facile dire: “Guarda che qui non paga nessuno”. Il problema è che ci sono dei contratti firmati e che e a chi deve ricevere il bonifico non puoi sempre raccontare dello spread. Oltretutto parliamo di giocatori che viaggiano, indicativamente, dai 1000 ai 3000 euro al mese, quindi non si tratta di acquistare una villa ma un panino… Pecile ha comunicato ufficialmente, senza rapportarsi con i compagni che pare non abbiano gradito, che tutto va benissimo e l’obiettivo sono i play off. La verità è che lo sono davvero, ma la volontà di fare sciopero martedì era reale: evidenziata dal sottoscritto, per quante lo riteniate credibile, ma, soprattutto, da testate quali Repubblica e Corriere di Bologna. E’ vero, sono arrivate due mensilità relative ai contratti di Lega, quindi, vedete, il ritardo c’era…, il problema è che sul contratto del tesserato incidono, indicativamente, un 30%, meno su quello degli americani. A proposito, vi siete chiesti perchè Harris ha preso il primo tiro contro Verona a 5 minuti dalla fine? Ricordatevi sempre che una società è in regola quando onora anche i cosiddetti diritti d’immagine, in pratica quelli che sfuggono alla contribuzione. Salieri ha difeso il proprio lavoro informando, in via non ufficiale, alcuni giornalisti e Romagnoli non ha gradito. Sarebbe stato meglio organizzare una conferenza stampa con tutti i giocatori presenti ed estratti conto alla mano? Forse si, anche se non avrebbe aiutato a trovare nuovi sponsor. La realtà è che di situazioni di questo genere, nello sport, come nelle aziende, purtroppo ne vedremo sempre di più. Già è dura comunicare a pancia piena, figuratevi a pancia vuota…
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/biancoblu_20130320.mp4

Categoria: Basket, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.