Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Finita (si spera) in maniera definitiva la querelle legata a Rivers, la Virtus può finalmente concentrarsi sull’impegno di domenica a Cantù, conscia che un’eventuale vittoria al Pianella, dopo il rocambolesco successo dell’andata (+2 con tripla di Koponen, dopo aver recuperato da -16) darebbe ai bianconeri un 2-0 negli scontri diretti che potrebbe essere un viatico importante verso quel terzo posto che al momento i brianzoli occupano. Cantù ha il dubbio Markoishvili, che ieri sera si è allenato per la prima volta coi compagni dopo lungo tempo, pertanto dovrebbe garantire almeno qualche minuto: dall’altra parte le V nere, dovessero veramente poter schierare Rivers, si troverebbero nell’inusuale condizione di poter scegliere, registrando il primo “tutti presenti” da due mesi a questa parte. Si gioca domenica alle 11,45. La Fortitudo scenderà invece in campo alle 18.00 al Paladozza contro Pordenone, squadra che naviga in fondo alla classifica, ma la F scudata è ancora scottata dalla sconfitta di sabato a Corno di Rosazzo che ha gettato un bel po’ di sconforto nell’ambiente: urge davvero una vittoria, che potrebbe inoltre non essere sufficiente a ricreare quel minimo di entusiasmo con il quale la nuova F scudata si era approcciata a questa stagione di transizione. In Lega Due una Forlì in caduta libera cercherà il miracolo contro la capoclassifica Venezia, Imola tenterà di riprendere la propria corsa sul difficile campo di Veroli, Reggio Emilia è attesa a Casalpusterlengo, ed a Ferrara arriverà una Rimini lanciata verso le prime posizioni, per dare vita ad un derby di certo accesissimo.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.