Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Giornata monca, quella per il nostro basket che ci apprestiamo a vivere. La Fortitudo osserverà infatti un turno di riposo, e nonostante le scarse fortune recenti della truppa biancoblù, va da sè che la mancanza di questo risultato risulterà evidente per tutti. E dire che di partite avvincenti e, soprattutto, fondamentali, il piatto ne presenta parecchie: Avellino-Virtus, ad esempio, non solo scontro tra due squadre in forma, ma soprattutto spareggio tra due delle 3 formazioni detentrici attualmente del 4° posto in classifica. E’ lì infatti che la graduatoria di serie A è attualmente spaccata: a parte le prime 3 (Siena, Milano e Cantù), che pur con diversi valori sembrano davvero avere un’altro passo, dietro è tutto un totale guazzabuglio, con addirittura 10 squadre nel giro di soli 4 punti. Virtus ed Avellino hanno così una grande occasione: quella di staccare il resto del lotto e cominciare la rincorsa al podio. Merito speciale, comunque, per la formazione avellinese, che nel peggior momento economico e societario, si è compattata al punto da giungere appunto nell’olimpo delle grandi: onore quindi all’allenatore degli irpini, Franco Vitucci, che è riuscito nell’autentica impresa di non far pensare allo stipendio che non arriva ad un gruppo prevalentemente straniero, composto quindi da atleti, per usare un eufemismo, molto sensibili all’argomento economico. In Lega Due impegno durissimo per Ferrara, che ospiterà la lanciatissima Casale Monferrato, mentre Rimini cercherà punti playoff a Jesi, Reggio Emilia ospiterà la pariclassifica Verona, e Forlì darà vita ad un derby all’ultimo sangue con Imola, squadra in caduta libera dopo 4 sconfitte consecutive.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.