Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Si entra quindi nel vivo del precampionato di Basket City: nel prossimo weekend avranno luogo le prime amichevoli ufficiali di Fortitudo e Virtus. In verità entrambe hanno già disputato sgambate contro altre squadre, ma di questo si trattava, di semplici sgambate, mentre ora (ancora lontani, comunque, i 2 punti in palio) si potranno testare i primi abbozzi di squadra delle formazioni bolognesi. La Fortitudo domenica affronterà a Castelnovo Monti la Trenkwalder Reggio Emilia, e c’è molta curiosità per vedere l’atteggiamento di Woods (classe sopraffina, la sua, ma carattere spesso rivedibile), per testare l’impatto del centro Nba Barron, ma soprattutto per svelare l’incognita Huertas, giocatore dal quale (inevitabilmente, dato il ruolo) passeranno le fortune o le sfortune della prossima F scudata. La Virtus sarà invece di scena sabato al palasport di Loiano contro il Panellinios, ed è inutile negare che, al di là delle giuste aspettative per tanti nuovi assi come Ford, Arnold e Langford, tutti gli occhi saranno per Boykins, il piccolo-grande uomo che ha in dote il difficile compito di diventare il portabandiera non solo della Virtus ma di tutto il basket italiano, che (almeno mediaticamente) si affiderà soprattutto a lui dopo i disastri della Nazionale. Infine un sentito arrivederci lo merita James Thomas, approdato da ieri dalla Fortitudo alla formazione turca dell’Erdemir Sport Club. Lo scorso anno il giocatore ha probabilmente pagato colpe non sue, in una situazione tutt’altro che malleabile: la speranza è che, avendo in contratto un altro anno biancoblù oltre al prossimo, lo si possa vedere tra 12 mesi tornare a Bologna forte come ha già dimostrato di poter essere.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.