Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

L’astinenza più lunga di sempre sta esaurendosi, dopo che a maggio è rimbalzato l’ultimo pallone sul parquet di Basket City e una lunga stagione di ricostruzione e restaurazione s’è avviata. L’estate sta finendo, a Bologna, e se da un lato le corazzate stanno sistemando gli ultimi dettagli, dall’altro i tanti aficionados
che ancora hanno scelto di comprare il pacchetto completo (aperta il 4 la campagna bianconera senza prelazioni, a settembre tocca ai biancoblù) fremono per l’agognata ripartenza. Inizierà la Virtus, lunedì, chiamando gli scaglioni di giocatori per le visite mediche che precedono il via ai lavori, previsto domenica 17. Toccherà quindi alla Fortitudo, il 18, scattare con le prime sgambate.
È quasi tutto deciso anche per la lunga coda di ritiri e amichevoli, che si snoderà da fine mese fino all’ultimo weekend di settembre, quello che precede la palla a due del campionato il 5 ottobre. In rigoroso ordine cronologico, le Vu Nere si sposteranno in Garfagnana dal 21 al 27 chiudendo probabilmente il cantiere con uno scrimmage
a Pistoia prima di salire al Cristallo di Cortina d’Ampezzo per la consueta apparizione nella reggia della famiglia Gualandi. Per l’Aquila ritiro unico, a Folgaria, dal 25 agosto al 5 settembre, dopo una settimana di lavoro in città.
Lo show s’aprirà quindi dopo la prima settimana di settembre, quando le due reginette, terminato il periodo d’annusamento reciproco dei giocatori, avvieranno il tour d’amichevoli che precede il campionato. Già sicure, in casa bianconera, la trasferta a Firenze contro il
Montepaschi del 12 settembre e la discesa alla Futurshow Station, il 15, del Cska Mosca di Ettore Messina. A fine settembre (27 e 28) poi, il Crb ospiterà un ricco quadrangolare con Virtus, Biella, Milano e Olympiacos.
La Fortitudo farà tappa a Montebelluna il 10 per sfidare
Treviso, mentre il 13 prenderà parte al torneo di Riva del Garda con Pesaro, Capo d’Orlando
e Cantù. Quasi certa la presenza al meeting di Verbania del 20, con Milano, Cantù e Varese. A fine settembre, quindi, ricchi premi e cotillons al PalaDozza con la festa di presentazione della squadra.
Prima, però, gli ultimi colpi. La Fortitudo studia cosa fare a centro area, dove deve liberarsi di James Thomas e reperire un lungo di suo gradimento: Josh
Powell, tastato, preferisce l’Nba, avendo rigettato pure l’offerta di Roma, e difficilmente sarà un obiettivo aggredibile. Nessuna accelerata su Andre Barrett, piccolo play che potrebbe tornar buono più avanti, anche in casa Virtus. I bianconeri prima di ritrovarsi sotto la Cayenna bolognese tenteranno il blitz sul playmaker: il Maccabi ha chiuso con Carlos
Arroyo, il Barça ha frenato sul perimetro dopo la firma di Gianluca Basile,
ergo le Vu Nere sono in pole position su qualsiasi califfo che scegliesse l’Europa. Il riferimento a Jason
Williams (cercato da Shaq O’Neal a Phoenix, ma ben lontano dall’accordo) è puramente voluto. Claudio Sabatini aveva dichiarato ai quattro venti d’essersi ritirato dall’affare ma ad oggi, di qua dall’oceano, è l’unico ad avere i soldi (1 milione di euro) in bocca.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.