Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

C’era una volta Basket City. Il romanticismo e il buonismo che pervadono la prestagione, quando tutti partono da zero a zero ed è lecito credere nelle favole, ci aveva stordito con l’affascinante e credibile ritorno ad alti livelli delle bolognesi. La Virtus di Boykins doveva essere pretendente al titolo, la Fortitudo di Savic appena alle spalle. Sebbene i bianconeri siano nel gruppone delle seconde, hanno perso 3 partite su 4 (vincendo solo in casa con Ferrara, buon’ultima in classifica) dopo il derby vittorioso e sono a dieci punti da Siena. Con il gap che si è confermato quantomai ampio, vista la legnata presa ieri al Palasclavo, dove il teatrino del caso Boykins ha vissuto il suo epilogo. L’Aquila ha perso 3 partite su 4 (due in casa) dopo aver cacciato coach Sakota. Pancotto, il sostituto, aveva chiesto ai giocatori di ritrovare l’orgoglio Fortitudo. Lo stanno ancora cercando, ma a questo gruppo carico di talento fine a sé stesso pare mancare molto altro. E a proposito di teatrini, quello della panchina di Roma sta diventando stucchevole: Bodiroga continua a raccontare che Gentile è la prima scelta, e Nando ogni volta ribatte dicendo di non voler continuare. Per loro fortuna la squadra se ne infischia e continua a vincere…

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.