Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

 

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_basket_20131113.mp4

Di Jack Bonora

Da un bel po’ di tempo la Bologna del basket non era così in salute. Virtus e Fortitudo stanno disputando buoni campionati e sono seguite da migliaia di tifosi e già questo, dopo anni faticosi, è un risultato estremamente importante. La V nera è in A1, addirittura in cima alla classifica, la F scudata è, comunque, nelle zone alte della B2. Sia chiaro gli anni 90 sono passati e non si sa se torneranno, ne a livello sportivo ne a livello economico, però si torna a respirare un’aria salubre. E’ chiaro che la Granarolo difficilmente potrà vincere lo scudetto, anche se Milano e Siena non stanno incantando…, però sta entusiasmando i propri tifosi. Questo è frutto di un lavoro serio e appassionato della nuova dirigenza che ha messo in un angolo Sabatini. Promuovere per rimuovere, si dice in gergo e Claudio è diventato Presidente della Fondazione Virtus, ma con un margine operativo pressochè nullo. Poi se porta uno sponsor gli dicono grazie, per carità, ma anche se il sottoscritto chiama Villalta e dice che ha un’azienda che vuol fare pubblicità, viene ricevuto con gli onori del caso… Peraltro proprio Renato, dopo le tradizionali parole di facciata, ha detto chiaramente che la vecchia dirigenza aveva lasciato in eredità una situazione economica preoccupante, addirittura in estate vi era stato il rischio di non potersi iscrivere al campionato… Ora tutto sembra sanato e, lo ribadirò sempre, se i giocatori saranno pagati con regolarità i play off verranno raggiunti agevolmente: il vero obiettivo diverrà il passaggio del primo turno. Anche in casa Fortitudo si è operato con equilibrio. Il merito è di Marco Calamai, che ha dimostrato, a suo tempo, di essere un ottimo allenatore, poi un ottimo opinionista, ora un ottimo dirigente. Romagnoli, intelligentemente, è rimasto nell’ombra, la Fossa dei Leoni, altrettanto intelligentemente, ha fatto finta di non vederlo. La squadra sembra avere ingranato la marcia giusta e l’organico è di prima fascia. Non vuole dire che la promozione in B1 sia scritta, ma certo si potranno regalare molte emozioni ai 4000 tifosi che vanno a sostenerla: dare per certo che arriverà la soddisfazione finale non è, obiettivamente, scontato. Claudio Sabatini si gode le gesta di suo figlio Gherardo e ride ai cori della “Fossa” nei suoi confronti. Un giorno il testo degli stessi potrebbe cambiare, perchè “Sabba” non si sta divertendo molto a fare il soprammobile in Virtus e un vecchio detto recita: meglio primo cittadino delle Gallie, che secondo a Roma. Chissà che non lo stuzzichi l’idea di comprare la Fortitudo… Lui dice che ormai è solo un pensionato, ma la Fornero rabbrividirebbe, visto che ha solo 55 anni, e poi lo diceva anche Cazzola, che ne ha 8 di più, e ha deciso di rifare il Motor show a Milano…

Categoria: Basket, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.