Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Con la bella notizia delle dirette integrali su Punto Radio (87.700-87.900 MhZ e su internet www.puntoradio.tv), si apre l’attesissima sfida fra Telemarket Rimini e Fortitudo Bologna. Un confronto sempre molto atteso e sentito dagli appassionati di baseball “lungo la via Emilia” e non solo; uno storico “derby” ravvivato da un’accesa rivalità, nei confini del rispetto reciproco, fra le due società che hanno “occupato” i vertici del baseball italiano dagli anni ’70 in poi, al pari di Nettuno, Parma, poi Grosseto e più recentemente San Marino. In bacheca 11 scudetti per il Rimini (tutti conquistati dal 1975 ad oggi, sempre “sotto la gestione” del Presidente Zangheri) e 7 per Bologna, oltre a vari successi a livello europeo e Coppe Italia per entrambe.
In questa occasione il derby fra la Effe Blu e i Pirati vale il primo posto in classifica al termine del girone d’andata, essendo matematicamente impossibile che il Nettuno (attuale terza) possa scalzare una di queste due squadre dal primo gradino. Il Rimini, ampiamente rinnovato, rafforzato e sotto la guida tecnica di Mauro Mazzotti, è l’attuale capolista, non troppo a sorpresa, mentre i petroniani inseguono ad una sola lunghezza, con un rendimento al di là delle più entusiastiche previsioni della vigilia del torneo, ed in particolare nel mese di maggio sono l’unica squadra imbattuta, con una striscia aperta di otto successi consecutivi.
E’ impressionato favorevolmente dal rendimento della sua squadra anche Marco Nanni, manager biancoblu, ancora in ottimi rapporti con Mauro Mazzotti con il quale ha lavorato fianco a fianco per sei stagioni indimenticabili: “essere ad una sola lunghezza dal Rimini e sopra di due partite sul Nettuno è davvero importante, visto che le ritengo ancora le squadre più attrezzate dell’IBL, e non dimentichiamo le tre lunghezze sul Parma, anch’essa uscita rafforzata dal mercato invernale”. Bene, proprio in fila, i biancoblu affronteranno queste tre squadre nei prossimi weekend, e al termine di queste nove partite si potrà stendere un primo bilancio “in corso d’opera” di questa stagione, che sta procedendo molto bene per i bolognesi.
Le due squadre, Bologna e Rimini, si alternano al comando delle principali statistiche di rendimento, raccolte al termine delle prime sei giornate di campionato (18 partite), legittimando la posizione che occupano in classifica. I bolognesi si fanno preferire in attacco, mentre i romagnoli hanno qualcosa in più sul monte di lancio e dalla difesa, reparto che vede la Fortitudo lievemente attardata, ma in pieno recupero.
Davvero appassionanti le sfide in programma sul monte di lancio. Giovedì sera a Rimini si affronteranno da una parte Jesus Matos, “Re” degli strikeout e nessun punto concesso nelle ultime due gare disputate, per un totale di 16 riprese, che sembra aver trovato in Victor Moreno il rilievo ideale; dall’altra parte Rafael Garcia, 5 vinte e nessuna sconfitta, 0.68 di media PGL (appena 3 punti concessi in 6 partite), senz’altro il lanciatore più efficace di questo inizio di stagione, con Gustavo Martinez a rilevare (3 salvezze e 1 sconfitta), che ha mostrato qualche incertezza in un paio di occasioni, ma che nella stagione 2008 aveva impressionato. Secondo Nanni “al momento la coppia dei pitcher stranieri del Rimini è la migliore del campionato per rendimento, vedremo se cambierà qualcosa in questo weekend… Sono soddisfatto della prova a Grosseto di Victor Moreno, dopo qualche incertezza iniziale, probabilmente dovuta all’emozione… E’ vero che una rondine non fa primavera, però…”
La serie si trasferisce a Bologna da venerdì, e nell’occasione sarà riaperto il “fan shop”, con il merchandising 2009 della Fortitudo B.C. 1953. Alle ore 21 sarà Yulman Ribeiro (5 vittorie e nessuna sconfitta, media PGL 1.56) a difendere l’imbattibilità contro il forte attacco riminese, trovando supporto dal bullpen biancoblu, composto da Norrito, Ularetti e Milano. Dall’altra parte Chris Di Roma (2-0, 1.27 MPGL) potrebbe essere preferito a Richard Bengel (2-1, 4.50), che sicuramente parteciperà alle “rotazioni”, che comprendono anche Balboa e Gutierrez. Anche questa si prospetta sfida interessante ed equilibrata. “Non escludo che invece sia proprio Bengel il partente…”, ci smentisce subito il manager biancoblu, vedremo…
Sabato sera la partita riservata ai lanciatori di scuola italiana. Probabili partenti Fabio Betto (3-1, 2.67 MPGL) e Sandy Patrone (4-0, 1.70), con i due bullpen pronti a rilevare, da una parte Norrito, Ularetti e Milano, dall’altra Quattrini e Bartolucci. Una sola sconfitta finora per entrambe le formazioni in gara3, dunque impronosticabile anche l’esito di questa partita.
Ci conferma Marco Nanni che sia nel caso di Betto che in quello di Landuzzi il riposo di Grosseto è stato “forzato”, in quanto entrambi febbricitanti. “Stefano ha superato il problema in un paio di giorni, mentre Fabio ha cominciato ad allenarsi ieri (Martedì, ndr), e contiamo di averlo regolarmente sul monte per sabato”.
Come al solito gli attacchi avranno il compito di demolire le “certezze” dei lanciatori, e anche in questo caso la sfida si presenta equilibrata, con i 2/3 dei rispettivi lineup che viaggiano a medie superiori a .300. Infante e Garabito guidano l’attacco bolognese per media battuta, e il dominicano anche per punti battuti a casa. Negli ultimi due weekend i biancoblu hanno ritrovato anche un cleanup del peso di Austin, che si dovrà far sentire in questa difficile sfida. La Telemarket propone un mix di battitori di media, in particolare Crociati, Santora, Carrozza, Avagnina e Gonzales, e di potenza, con Chiarini, Rios e Coffie che hanno battuto a casa finora 60 punti, quasi il 60% del complessivo totalizzato dai Pirati, e 12 dei 14 homerun finora collezionati dal Rimini.
Dunque, un lineup da prendere assolutamente con le molle e da giocarsi con cura, evitando il più possibile che i tre “slugger” si trovino compagni in base in occasione delle loro apparizioni al box di battuta. “Al momento gli italiani del Rimini stanno sostenendo le medie della squadra – ci conferma Nanni – e sono supportati da alcuni battitori di potenza, davvero un lineup equilibrato”. Il manager bolognese sta valutando in queste ore l’utilizzo di Matt Stocco, finora uno dei migliori battitori della Fortitudo, in un’altra gara, oltre a quella nella quale sarà chiamato a ricevere. Difficile rinunciare a uno che sta battendo .327, ma occorre anche fare i conti con il giusto assetto da proporre in campo a livello difensivo. In questo senso, ora la Fortitudo di soluzioni ne ha molte di più rispetto ai primi weekend.

Il programma della settima giornata del campionato IBL di serie A1 2009
Fortitudo Bologna – Telemarket Rimini (Rimini 21/5 ore 21, Bologna 22/5 e 23/5 ore 21)
T&A San Marino – MPS Grosseto (San Marino, 22/5, ore 21, 23/5 ore 16 e 21)
De Angelis Godo – Cariparma Parma (Parma 21/5 ore 21, Godo 22/5 e 23/5 ore 21)
Palfinger Reggio Emilia – Danesi Nettuno (Reggio 22/5, ore 21, 23/5 ore 16 e 21)

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.