Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

“Sono pronto ad affrontare una sfida durissima”. Luca Badoer si prepara ad esordire al volante della Ferrari F60. Il collaudatore di lungo corso guiderà la rossa nel Gp d’Europa in programma a Valencia. Badoer sostituirà il brasiliano Felipe Massa, convalescente dopo il terribile incidente nelle qualifiche del Gp d’Ungheria, e si accomoderà nell’abitacolo che avrebbe dovuto accogliere Michael Schumacher, costretto a rinunciare al clamoroso ritorno a causa dei dei problemi al collo.

Ieri e oggi Badoer ha preso parte ad un evento promozionale a Fiorano ed è stato protagonista di un servizio relativo alle corse, Come previsto dal regolamento sportivo sui test, il driver ha completato non più di 100 chilometri al giorno al volante della F60, che montava gomme dimostrative. La realizzazione del filmato ha consentito a Badoer di riabituarsi alla vettura, con la quale quest’anno era riuscito a completare solo pochi chilometri.

Le norme impongono la chiusura delle fabbriche dei team durante il break estivo del Mondiale. Badoer, quindi, non ha nemmeno potuto parlare con gli ingegneri di pista. Il pilota, rende noto il sito ufficiale del Cavallino, ha passato qualche giorno al simulatore statico per avere un’impressione generale del circuito cittadino di Valencia.

“Sono molto motivato nell’approfittare di questa opportunità, anche se so che sto affrontando una sfida durissima, specialmente per quel che riguarderà i primi due giorni a Valencia”, dice Baoder pensando alle prove libere e alle qualifiche che precedono la domenica di gara. “Sarà effettivamente come una sessione di test per me, ma farò del mio meglio per fare un buon risultato. Devo dire che il mio primo pensiero quando scenderò in pista sarà per Felipe, perchè mi sono davvero spaventato quando ho visto il suo incidente”, aggiunge dedicando un pensiero a Massa. “Sono felice che Felipe stia recuperando bene e spero che sarà di nuovo in pista prima possibile”, dice Badoer prima di soffermarsi su Schumacher. “Penso anche a Michael: mi sono allenato assieme a lui nelle ultime settimane, e so bene quanto volesse tornare in pista e quanti sforzi abbia fatto per prepararsi al meglio. Anche se la sua decisione mi ha dato la grande opportunità di correre per la Scuderia, mi dispiace molto per lui, perchè non solo siamo amici, ma sono un suo grande estimatore”.

Schumacher, intanto, ha ufficializzato quello che si era già intuito: a sottolineare il suo attaccamento ai colori di Maranello, nonostante la rinuncia, il tedesco sarà a Valencia. Per fare il tifo per la Ferrari e in particolare per essere vicino a Badoer. “Michael andrà a Valencia per sostenere la squadra e Luca”, ha fatto sapere oggi la portavoce dell’ex campione del mondo Sabine Kehm all’agenzia tedesca di informazioni sportive Sid.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.