Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Turno infrasettimanale di campionato: domani sera il Bologna sarà di scena a Bergamo contro l’Atalanta, squadra particolarmente temibile tra le mura amiche. Ecco dieci numeri che presentano l’avversario e la gara.

1. Sin qui l’Atalanta ha ingaggiato un solo nuovo giocatore nel mercato di gennaio: si tratta del difensore Federico Peluso, acquistato dai cugini dell’Albinoleffe. Ceduti tre giocatori nell’attuale finestra di mercato: Cissè in comproprietà all’Albinoleffe, Marconi in prestito al Grosseto e Rivalta venduto al Torino.

2. Due sole volte nella storia, dall’introduzione del girone unico, Bologna e Atalanta si sono incontrate alla seconda giornata del girone di ritorno. Accadde nel 1977-78, in un campionato di Serie A a sedici squadre: era il 5 febbraio 1978 e a Bergamo finì a reti inviolate. L’altro precedente risale al campionato 1982-83, il primo di Serie B disputato dai rossoblù: in quel caso, come oggi, la partita era valida per la ventunesima giornata e l’Atalanta si impose con un rotondo 3-0 nel contesto di una stagione sciagurata per il Bologna, destinato alla retrocessione in C1.

3. Nella speciale classifica dei passaggi effettuati la squadra di Del Neri si posiziona al terzo posto, toccando quota 8405. I bergamaschi sono terzi anche per ciò che concerne i passaggi riusciti (6818).

5. La serie positiva del Bologna in trasferta. Dopo la sconfitta di Cagliari e l’arrivo di Mihajlovic, i rossoblù hanno collezionato una vittoria (a Catania) e quattro pareggi (contro Siena, Genoa, Reggina e Lecce).

6. Le espulsioni messe insieme da Atalanta e Bologna, tre per parte. Bellini, Rivalta e Valdez sono i giocatori che hanno collezionato il provvedimento tra gli orobici, nel Bologna due cartellini rossi sono toccati a Mudingayi (che a Bergamo non giocherà per squalifica, unico giocatore delle due squadre fermato dal giudice sportivo), uno a Britos.

7. Il numero degli ex di turno di Bologna-Atalanta. Attualmente giocano in Lombardia Ferdinando Coppola, che in rossoblù fu il vice-Pagliuca dall’ottobre 2000 al giugno 2003 (sei presenze, tutte in Coppa Italia, per lui), il difensore Thomas Manfredini (28 gare senza reti nel campionato di B 2006-07) e Cristiano Doni: il talentuoso centrocampista giocò nel Bologna due stagioni, dal 1994 al 1996, centrando la doppia promozione dalla C1 alla A e collezionando 12 reti (3 in B, 8 in C1 e 1 in Coppa Italia di C) in 63 partite (29 in B, 25 in C1, 5 in Coppa Italia e 4 in Coppa Italia di C). Quattro invece gli ex nerazzurri oggi in forza al Bologna: si tratta di Davide Bombardini (48 presenze e 3 reti tra il 2005 e il 2007, con promozione in A), Cristian Zenoni (ben 120 presenze e 2 gol dal 1997 al 2001, una retrocessione in B e un ritorno in Serie A), Nicola Mingazzini (75 gare senza reti dal giugno 2003 al gennaio 2006, quando passò in rossoblù, con una promozione in A e una ridiscesa in B) e il neo acquisto Manuel Belleri (20 gare in A coi bergamaschi nella stagione 2007/2008).

8. I precedenti in campionato tra il Bologna e Luigi Del Neri, attuale tecnico dell’Atalanta. Il bilancio parla a favore del tecnico di Aquileia, grazie alla vittoria ottenuta al Dall’Ara nel girone di andata (Bologna-Atalanta 0-1): in precedenza, alla guida del Chievo, Del Neri aveva collezionato contro i rossoblù due vittorie, due pareggi e due sconfitte, cui si aggiunge l’1-1 del 6 febbraio 2005 all’Olimpico tra Roma e Bologna, in occasione dell’ultima sfida.

10. Le reti segnate da Sergio Floccari, capocannoniere dell’Atalanta. Di Vaio guida la classifica dei migliori realizzatori di Serie A con 15 reti.

20. Coppola e Antonioli, estremi difensori di Atalanta e Bologna, hanno disputato nella loro interezza le 20 gare di campionato sin qui disputate. I due portieri sono rimasti in campo per ben 1800 minuti, recuperi esclusi.

22. I punti conquistati dagli orobici allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia, sui 27 totali: il segno della forza dell’Atalanta quando scende in campo tra le mura amiche, dove nell’ultima circostanza ha battuto l’Inter capolista per 3-1.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.