Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La bella vittoria in casa di Montegranaro ha riportato il sereno nella Virtus. E’ vero che anche prima di questo successo i bianconeri avevano infilato due vittorie consecutive, contro Pesaro e Caserta, ma è altrettanto vero che questi due match avevano in effetti portato alla V nera i quattro vitali punti in classifica ma poco altro: anzi, il primo dei due aveva lasciato pure un po’ di amaro in bocca ai tifosi, dal momento che, complice qualche strana fischiata nel finale, chi quella sera uscì dalla Futurshow Station ebbe la netta sensazione che la vittoria fosse quasi più meritata da parte della stessa Pesaro piuttosto che dalla Virtus. Nel giro di due sole settimane l’orizzonte è completamente mutato in casa bianconera: le vittorie consecutive sono diventate 3, e la striscia positiva potrebbe pure allargarsi, dal momento che all’orizzonte c’è il turno interno contro Varese (sulla carta tutt’altro che proibitivo), poi ci sarà la trasferta sul campo dell’attuale derelitta Treviso, dopo di che arriverà a Casalecchio Sassari. Insomma, senza compiere vere imprese ma facendo semplicemente il proprio dovere, la banda di coach Lardo potrebbe infilare 6 vittorie consecutive: e va ricordato come, sinora, la striscia positiva più lunga compiuta in questo campionato si è fermata a 3. In questo quadro decisamente positivo, stona però non poco l’infortunio al menisco di Giuseppe Poeta, che è stato operato ieri dal professor Lelli: è andato tutto bene e il play bianconero si rivedrà in campo tra quattro settimane, ma proprio il roster finalmente completo aveva di certo aiutato i bianconeri a costruirsi questo momento positivo. Ora Lardo dovrà di nuovo fare di necessità virtù, inventandosi quintetti alternativi per mascherare la fondamentale assenza del playmaker bianconero.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.