Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Ecco la controproposta dei commercianti alla ‘zona a traffico limitato’ indicata dal Comune nell’area del PalaDozza che comprende San Felice, Riva Reno e Lame. Avevano preannunciato un piano per riqualificare l’area in un modo alternativo rispetto alla pedonalizzazione tout court ed ecco arrivare sul tavolo di assessore alla Mobilità Colombo e assessore al Commercio Lepore un progetto da – si ipotizza – tre milioni di euro che rivoluziona l’intera area. Parola d’ordine: no alla Ztl ma sì a una giusta combinazione di area pedonale, piste ciclabili, percorsi con panchine e alberi, ripavimentazione e meno posti auto. Partiamo da via Riva Reno: l’idea è quella di insertare tra i parcheggi, sopra al vecchio canale tombato, pista ciclabile e percorso per pedoni con tanto di parapetti arricchiti da ‘area verde’. In via Lame comparirebbero dei tratti acquatici a memento del lontano passato della Bologna dei canali e poi ‘alberi fotovoltaici’ che produrrebbero energia per illuminare e depurare l’acqua e pannelli informativi che raccontano la storia di questa porzione di città. C’è poi l’area limitrofa al Palasport, ripensata come un centro giovane e sportivo corredato di zona skateboard, punti wireless e pannelli per dipingere murales e graffiti. Dietro, campo da basket, calcetto e pattinaggio. Infine, in via San Felice, portico illuminato da una linea di luce riflessa da una nuova pavimentazione. Il piano potrebbe essere realizzato col confinanziamento dei commercianti dell’area – sono 250 quelli associati ad Ascom – e di privati.

Nel video: intervista a Enrico Postacchini, Presidente Ascom Bologna
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_tg_riqualificazione_reno_20141106.mp4

Categoria: Attualità
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.